Pubblichiamo integralmente una lettera che la tortoense Paola Re ha inviato al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e al ministro della Salute Renato Balduzzi con la Harlan Laboritories

*********

Paola Re

Paola Re

Egregi Presidente della Repubblica, Ministro della Salute e responsabili,

il 31 Gennaio 2013, scadrà l’autorizzazione alla HARLAN LABORATORIES S.R.L. per l’importazione di animali da sperimentazione tra cui roditori, cani Beagle e primati provenienti dalla Cina e da Mauritius.

Nei giorni scorsi vi è stata presentata una petizione firmata in poche settimane da oltre 24.000 persone.

A Udine, Correzzana, Roma e altre 14 città europee più Israele hanno avuto luogo manifestazioni contro Harlan Laboratories.

Ritengo che la vivisezione sia una pratica obsoleta, inutile e immorale, contraria ai diritti degli animali sanciti sia dal Trattato di Lisbona, che riconosce loro lo status di esseri senzienti, sia dalla Convenzione di Strasburgo.

La sofferenza degli animali usati per la sperimentazione e l’orrore delle torture a cui sono sottoposti fino alla morte è inammissibile, pertanto la pratica della vivisezione deve essere considerata inaccettabile.

La sperimentazione sugli animali è considerata inadeguata e inutile per l’uomo al punto da essere effettuata, in seguito, anche sugli uomini (sperimentazione volontaria prima e in clinica dopo), rendendo le prove effettuate sugli animali inutili e un “doppione” a spese dei contribuenti.

I documenti che accompagnano e certificano gli animali nel trasporto sono emessi per la maggior parte in Paesi del Terzo Mondo o in paesi, quali la Cina, tristemente noti per le la loro lacunosa legislazione sui diritti umani e animali.

Le normative vengono sistematicamente raggirate con deroghe, anche illegittime.

L’indignazione popolare a livello nazionale e internazionale riguarda non solo le sperimentazioni compiute, ma anche le condizioni di trasporto degli animali destinati alla vivisezione.

Un’importante sentenza emessa a inizio dell’anno 2012 dal Giudice Dott. Giuseppe Buffone del Tribunale di Varese stabilisce che “il sentimento per gli animali costituisce un valore e un interesse garantiti dalla Costituzione” ed è quindi un diritto dei cittadini che in numero crescente chiedono a gran voce la fine della vivisezione.

Per le motivazioni sopra esposte chiedo al MINISTERO DELLA SALUTE di NON rinnovare, per l’anno 2013 e gli anni successivi, l’autorizzazione all’importazione concessa ad HARLAN LABORATORIES S.R.L.

Vi invito a riflettere su questa problematica riponendo in voi tutta la mia fiducia, sperando che possiate accogliere la mia richiesta e quella di tutti i cittadini che difendono i diritti degli animali

In attesa di una vostra gradita risposta, vi ringrazio per il tempo che mi avete dedicato e vi saluto cordialmente.

Paola Re – Tortona

 27 gennaio 2013