Macello - IIncredibile ma vero: qualcuno, non si sa quando, è entrato nel magazzino comunale in viale Piemonte, nell’ex macello ed ha rubato i tabelloni per i manifesti elettorali che vengono collocati in varie zone della città prima delle elezioni.

Il furto è stato scoperto in questi giorni, quando i dipendenti comunale sono andati per caricare i pannelli e si sono accorti che molti erano “spariti” chissà da quanto tempo.


Un fatto inusuale che costringerà il Comune ad acquistarne di altri o, più verosimilmente, visto lo scarso tempo a disposizione per effettuare l’acquisto e l’imminenza delle elezioni, ad affittarli presso ditte specializzate.

Il costo dell’intervento è stato inserito nelle spese che il Comune di Tortona è chiamato ad anticipare per lo svolgimento delle elezioni politiche, che verranno poi restituite dallo Stato.

Il segretario comunale lo ha fissato in circa 60 mila euro. In questa cifra, oltre all’affitto dei tabelloni, è compreso l’allestimento dei seggi elettorali e ogni altro onere necessario.

A prescindere dalla spesa, comunque, rimane il fatto che qualcuno è entrato nel magazzino ha potuto rubare indisturbato del materiale ingombrante di proprietà del Comune di Tortona che avrà sicuramente caricato sopra un camion o un altro mezzo e se n’è andato senza che nessuno si sia accorto di nulla.

Quando si è verificato il furto? Perché il Comune non se ne accorto prima? E perché mai rubare dei tabelloni elettorali? A chi potrebbero servire?

Tutte domande destinate a rimanere senza risposta. E intanto i cittadini pagano….

18 gennaio 2013