La Questura chiude tre negozi “Compro oro” sospendendone provvisoriamente l’attività. Si tratta di un negozio situato nel centro urbano ed altri due in altrettanti comuni della zona.

Il provvedimento è scaturito in seguito ai controlli sull’attività svolta da questi negozi. I rilievi riguardano alcune irregolarità amministrative. I tre negozi, infatti, non rispettavano le norme di legge, di qui il decreto di sospensione dell’attività.


La notizia è emersa durante la conferenza stampa sull’attività svolta nel 2012 dalla Questura di Alessandria. Filippo Dispenza si è soffermato a lungo sull’attività svolta dai alcuni compro oro, stigmatizzando l’eccessivo proliferare di queste attività definendole veri e propri “bancomat per i ladri”.

 10 gennaio 2012