Il segretario del Pdl Luigino Bonetti

La notizia arriva direttamente dal segretario del Pdl Luigino Bonetti, in un intervista rilasciata in esclusiva al nostro giornale. Secondo Bonetti il futuro candidato sindaco del Centro Destra potrebbe essere scelto dagli elettori attraverso le elezioni primarie. Per Tortona (e anche per il Pdl) si tratterebbe di una vera e propria novità

Sembra prematuro parlarne adesso, ma il 2013 si annuncia come l’anno della politica, in cui i maggiori partiti sceglieranno i candidati alla poltrona di sindaco in vista delle elezioni comunali in programma nella primavera 2014 e la prima novità arriva proprio dal Popolo della Libertà.


Un vero e proprio fulmine a ciel sereno, perché il Pdl è il partito del sindaco uscente, Massimo Berutti, la cui riconferma quindi, è tutt’altro che scontata.

D’altro canto, infatti, nemmeno lo stesso Berutti ha ancora deciso se dare la propria disponibilità ad un’eventuale riconferma per un secondo mandato.

Disponibilità che però dovrebbe arrivare entro giugno di quest’anno. Quella è la data in cui il sindaco uscente deciderà se tentare nuovamente di raccogliere la fiducia dei tortonesi o fare altro. Molto dipenderà anche dall’esito delle elezioni politiche di febbraio e dalla situazione in cui verranno a trovarsi le casse comunali.

Nel frattempo il Pdl programma il futuro, anche dal punto di vista politico: “Se le cose vanno come speriamo – dice Luigino Bonetti – contiamo di ridurre di mezzo punto o forse anche un punto l’Imu, che sarebbe poco ma un segnale che dimostrerebbe che stiamo uscendo da una situazione critica. Quella di vendere l’Asmt è stata una scelta molto difficile ma non abbiamo trovato alternative. Non è stato facile prendere la decisione e ringrazio i consiglieri del loro appoggio e di avere avuto fiducia. Purtroppo si fanno tante congetture ma nessuno ha proposto valide alternative, però sarà grazie anche a questa vendita se riusciremo ad alleggerire la stretta fiscale.”

“Una volta sistemate le casse comunali – aggiunge il segretario del Pdl – contiamo di ritornare a fare politica. Il 2013 sarà decisivo perché dobbiamo scegliere il candidato sindaco e per quanto mi riguarda sono favorevole alle elezioni primarie che mi piacerebbe davvero organizzare.”

Bonetti coglie l’occasione per ribadire che il rapporto con la lista civica di Antonio Zanardi è ottimo che non ci sono divisioni neppure con il presidente Franco Carabetta che spesso non ha votato con la maggioranza ma si è astenuto.

“Con Carabetta – conclude – ho sempre avuto un rapporto franco ed aperto ed insieme abbiamo sempre lavorato per costruire mai per distruggere. Carabetta riveste un ruolo importante oggi e lo rivestirà anche in futuro. Siamo un gruppo di consiglieri giovani ed è anche per questo che pochi parlano in consiglio comunale e a volte hanno bisogno anche di essere seguiti. Non c’è stato alcun divieto di rilasciare interviste e la mia presenza qui (insieme all’addetta stampa – ndr) lo dimostra”.

 2 gennaio 2012