Si inaugura venerdi’ 18 gennaio alle ore 12 presso l’Istituto Agrario ‘Luparia’ di Rosignano la mostra “Fast Slow – Il testacoda di un secolo” patrocinata dal Ministero dell’Istruzione e dedicata all’incontro ed al dialogo tra la cultura letteraria futurista e la cultura materiale intitolata Fast Slow:protagonisti i pannelli e le installazioni realizzate nel laboratorio dei ragazzi delle classi quinte e le cinque preziose tele nate per l’occasione dall’opera di Camillo Francia. Resterà aperta fino al 2 febbraio.

‘Un enorme tramvai a due piani, la lenta scia di una domestica chiocciola; uno spregiudicato pilota, un sapiente cuoco. Il tecnicismo della lingua italiana, la cadenza misurata del dialetto. Andare sulla luna, guardare l’erba dalla parte delle radici. Potremmo continuare a lungo. ……….Il movimento futurista ha esportato il mito del motore nel mondo all’inizio del novecento, secolo delle magnifiche sorti e progressive ?? ; alla fine dello stesso secolo , abbiamo invece sentito il bisogno di recuperare il senso della nostra vita, riducendone i ritmi. Dal Fast dunque allo Slow. Sicché a fine secolo, un nuovo movimento nato in Italia e’ divenuto internazionale, quello dello Slow Food.


 17 gennaio 2013