Manuel Elleboro, presidente della Società Consortile Raccolta dei Rifiuti (Srt) getta acqua sul fuoco e tranquillizza la popolazione sulla possibilità che le discariche di Tortona e Novi Ligure, vengano gestite da Enti non locali come invece sembrava potesse avvenire.

“Per ciò che concerne la preoccupazione che le discariche vengano utilizzate da altri ambiti territoriali – dice Elleboro – va precisato che Srt è la proprietaria degli impianti. Su questo tema si esprimono spesso persone poco competenti rappresentando situazioni irrealistiche e poco o per nulla conformi a quanto prevedono le norme. Infatti, a prescindere dalle velleità verticistiche manifestate da Regione e altri organismi sovracomunali, saranno solo SRT, in quanto proprietaria degli impianti, e i suoi Comuni di riferimento, a decidere il presente e il futuro industriale delle discariche di Novi e Tortona. In tal senso é certo che la loro gestione verrà sempre più articolata e valorizzata a servizio di Comuni e imprese e quindi sempre più nell’interesse del territorio e degli utenti finali.”


 

Elleboro coglie l’occasione per ricordare il ruolo che avrà il Biodigestore di Novi Ligure: “Si tratta – conclude il presidente di Srt – di un impianto progettato e realizzato con una capacità tarata esclusivamente sul fabbisogno dei Comuni soci del bacino consortile. Quindi i flussi sono già prefigurati e non soggetti alle fluttuazioni del mercato o esposti alla concorrenza dei privati.”

 6 gennaio 2013