Non è possibile assumere Vigili urbani ma si cercherà di “liberarne” alcuni da adibire al controllo sul territorio. Questo è quello che intenderà fare il Comune di Novi Ligure nelle prossime settimane.

E’ stato questo uno degli argomenti più importanti discussi lunedì sera in consiglio comunale in riseposta ad un’interpellanza del Consigliere Giuseppe Dolcino che ha chiesto maggiori controlli da parte della Polizia Municipale. Il Sindaco ha risposto che, visti i vincoli di bilancio, sarà difficile nell’immediato procedere a nuove assunzioni o ad aumentare le ore di straordinario; in ogni caso, si procederà ad aumentare gli strumenti informatici per “liberare” il personale dalle funzioni burocratiche e assicurare una maggiore presenza sul territorio.


La seduta del Consiglio Comunale era iniziata con una comunicazione del Sindaco, Lorenzo Robbiano, il quale, oltre a fornire alcuni aggiornamenti riguardo la manifestazione pubblica sulla sanità in programma sabato 19 gennaio, ha informato l’Assemblea di aver ricevuto la lettera di convocazione per la riunione della Rappresentanza dei Sindaci che si terrà lunedì 21 gennaio, alle ore 15, presso la sede dell’Asl AL di Alessandria. All’incontro parteciperà anche l’Assessore regionale alla Sanità, Paolo Monferino.

L’Assessore ai Lavori Pubblici, Enzo Garassino, ha poi risposto a due interpellanze presentate dal Consigliere Francesco Sofio riguardanti la richiesta di manutenzione straordinaria in piazza Falcone e Borsellino e la mancanza dell’illuminazione pubblica nei pressi dell’ex marcato ortofrutticolo. In entrambi i casi verranno effettuati degli interventi per ripristinare le situazioni più urgenti.

La seduta è terminata con l’approvazione di due mozioni. Quella presentata dal Consigliere Sofio riguardava la realizzazione di scivoli per disabili sul marciapiede di via Verdi, all’altezza del Bar Demicheli. Il Consiglio, all’unanimità, si è espresso favorevolmente a proseguire tempestivamente nella realizzazione dell’intervento, come già avvenuto in altre parti della città.

Sempre all’unanimità è stata approvata la mozione sui problemi del trasporto pubblico, su rotaia e su gomma, presentata dai Consiglieri Ciliberto, Moro, Malfettani e Gabriele. In particolare, nel documento si chiede alla Regione Piemonte di intervenire presso la Società TreNord e la Regione Lombardia per risolvere i problemi di orari e di ritardi dei convogli della linea Novi-Milano e di valutare modifiche e migliorie agli orari dei treni sulle altre due direttrici per Torino e Genova. Per quanto riguarda il trasporto su gomma, si chiede alla Regione Piemonte di garantire in primis le risorse economiche per gli indennizzi chilometrici dovuti alle aziende di trasporto per poter assicurare la puntuale erogazione dei servizi di linea locali e gli stipendi per il personale.

Infine, il documento impegna il Sindaco e l’Assessore ai Trasporti, sentita l’Associazione Pendolari Novesi, a valutare le condizioni per coordinare una class action comune nei confronti di TreNord al fine di ottenere il risarcimento dei disservizi e dei costi arrecati agli utenti.

 15 gennaio 2013