Egregia redazione,

E’ di questi giorni la notizia che le segreterie confederalconcertative , vivamente preoccupate ( come in genere sempre accade a certi sindacalisti……) del futuro dell’Azienda auspicano un incontro del sindaco con la direzione ATM per discutere dei tagli deliberati dalla giunta pari a 3,5 Milioni di euro per l’anno in corso. Più chiaro di così……..


Cinque anni fa, di fronte alle pressanti richieste del mondo politico, è accaduto qualcosa di tristemente nuovo e poco edificante nella convinzione che la politica comunque avrebbe risolto tutto a prescindere dai conti.

Qualcuno, di fatto, è diventato padrone dell’azienda. Il Cda chiedeva assunzioni, promozioni con tanto di albero genealogico, dirigenti, ricollocazioni in melius e quant’altro……… e con i bilanci sempre regolari, si badi bene….. Si vede che hanno fatto un ottimo lavoro.

Mentre il servizio peggiorava, i mezzi invecchiavano e gli autisti mancavano, tutto questo grazie all’ormai arcinoto ottimo rapporto tra direzione e segreterie confederalconcertative.

Come sindacato USB abbiamo sempre denunciato questa situazione, in splendida solitudine e in tempi non sospetti e cioè che a pagare alla fine saranno i lavoratori……

 

Si rassegnino i tristi protagonisti di questa vicenda: le minacce, le pressioni, i ricatti, NON CI FERMERANNO, USB è e sarà al fianco realmente dei lavoratori e dei cittadini sempre più impoveriti da disoccupazione, tasse , abbonamenti con tariffe assurdamente alte e servizi sempre più scadenti.

Federazione USB Maccarino Giovanni