I film della Disney non tradiscono mai e anche questo Ralph Spaccatutto brilla per la grande originalità del soggetto, del testo e della sceneggiatura.

Ralph Spaccatutto è il cattivo del videogioco arcade Felix Aggiustatutto. Disegnato per servire un unico scopo, da trent’anni distrugge il muro del condominio per dar modo al martello magico del bravo ragazzo Felix di riparare il danno e godersi la medaglia, la torta e l’affetto dei condomini.


Ralph però è cattivo suo malgrado e se questo presupposto è già stato sfruttato nel film Megamind, qui la sceneggiatura è completamente diversa, perché Ralph non fa il cattivo come Megamind ma è buono fin dall’inizio.

Tutto il film  si svolge all’interno dei videogiochi e una menzione d’onore va a Rich Moore il regista e ideatore del soggetto al primo film come regista.

Eccezionale il contrasto tra i due videogiochi quello moderno di guerra con la super bionda corazzata e quello più caramelloso stile Disney dove si svolgono gran parte delle scene.

Come sempre azzeccati tutti i personaggi: ognuno con i suoi problemi. Insomma un film moderno, ma che trasmette l’antico e sempre valido messaggio di bontà dove il buono è buono, a prescindere dal ruolo che è obbligato a recitare.

 5 gennaio 2013