Due giorni di osservazione di interventi in chirurgia robotica per la delegazione danese proveniente dal Copenhagen University Hospital composta da un pool di esperti che è stata in visita all’ospedale Santi Antonio e Biagio per capire meglio come funziona la chirurgia robotica.

Il team ha potuto osservare gli interventi che Giuseppe Spinoglio, e la sua equipe ha realizzato gli scorsi 8 e 9 gennaio, in particolare sugli stomaci, per approfondire la tecnica eseguita in chirurgia robotica.


Giuseppe Spinoglio, spiega: “La chirurgia robotica rappresenta un vantaggio per il chirurgo e per il paziente che viene sottoposto ad interventi meno invasivi. Il nostro reparto è divenuto in questi ultimi due anni leader nel mondo in alcuni settori specifici, sia oncologici che non, tra cui vorrei ricordare il “single access”, tecnica che coniuga la possibilità di effettuare una colecistectomia con un solo accesso ombelicale, a differenza degli usuali quattro buchi della tecnica laparoscopia, con la precisione e sicurezza dell’approccio robotica. Siamo centro europeo di addestramento per Intuitive e questa attività fornisce l’opportunità di avere scambi culturali con colleghi qualificati a molti reparti coinvolti nell’attività, come dimostra la visita degli anestesisti”.

 11 gennaio 2012