Un giovane alessandrino di 26 anni deve probabilmente la vita ad un nordafricano che ha ingaggiato una colluttazione contro il suo aggressore. E’ accaduto sabato pomeriggio in via Morbelli, quando Nabil Nachit, 28 anni, cittadino marocchino, ha aggredito per futili motivi brandendo un coltello da cucina con lama lunga 13 cm., un giovane alessandrino di 26 anni, dipendente da una società di telefonia che si trovava nel palazzo per effettuare un sopralluogo tecnico

Nella circostanza, in soccorso del tecnico aggredito, interveniva un 32enne ivoriano residente in città. Entrambi gli uomini, nella colluttazione, riportavano lievi escoriazioni.


Nel frattempo intervenivano i militari dell’Arma che riuscivano a bloccare l’autore del gesto dichiarandolo in arresto. per resistenza ad incaricato di Pubblico Servizio aggravata dall’uso delle armi, percosse, violenza privata e porto abusivo di arma.

 14 gennaio 2012