Voleva farla finita, gettandosi dalla finestra della sua abitazione situata al terzo piano di un condominio perché non resisteva al dolore di una cocente delusione d’amore, ma Dio o forse più semplicemente il destino, gli ha impedito di togliersi la vita.

Protagonista del tentato suicidio un giovane di 27 anni, residente in via Galimberti, ad Alessandria che verso le 21,30 di giovedì sera, ha deciso che la sua vita, senza l’amata, non aveva più alcun senso, e così in preda alla disperazione, si è gettato dalla finestra.


Il gesto non è passato inosservato ad alcuni vicini di casa che hanno subito dato l’allarme chiamando l’ambulanza del 118.

Quando i soccorritori sono giunti sul posto il giovane, era ancora vivo, anche se le sue condizioni non sembravano delle migliori.

E’ stato subito trasportato al reparto di Rianimazione dell’ospedale civile “Santi Antonio e Biagio” dove ha trascorso la notte in prognosi riservata, poi, venerdì mattina, i medici, pur mantenendo il riserbo sulla prognosi, lo hanno dichiarato fuori pericolo di vita.

A salvare il giovane dalla brutta fine, a quanto pare, è stato l’impatto sul terreno: non è caduto sull’asfalto ma sulla vegetazione che ne ha attutito la caduta.

 25 gennaio 2013