Pubblichiamo di seguito alcune delle numerose lettere giunte in redazione che protestano contro lo svolgimento dei campionati avicoli in corso di svolgimenti in Cittadella

Spett. Sig. Sindaco buongiorno,

ancora una volta la città di Alessandria si dimostra insensibile alle manifestazioni che sfruttano gli animali ed ancor peggio li sminuiscono a semplici oggetti da esporre, commercializzare ed allevare con il massimo profitto. Apprendiamo con molta delusione che presso la prestigiosa fortezza della Cittadella dal 16 al 20 gennaio nell’ambito dei campionati italiani di avicoltura si svolgerà una rassegna di animali da cortile ed ornamentali proposta dalla federazione avicola con il patrocinio ed il supporto del comune di Alessandria (motivata da quest’ultimo) che si tratta di una manifestazione deliberata e lasciata in eredità dall’amministrazione precedente, è inevitabile non notare quanto sia stata ben custodita questa delibera lasciata in eredità ed uscita all’improvviso pochi giorni prima della manifestazione senza il tempo necessario per annullarla senza recare danno ai promotori, così mentre il dissesto è sempre più drammatico anche sulle spalle di molti lavoratori del comune e mentre tanti cittadini faticano a camminare sui marciapiedi sempre più invasi dalla spazzatura non ritirata, l’amministrazione comunale spende soldi pubblici in manifestazioni diseducative come proporre esseri viventi in gabbia e naturalmente scaricando il ?merito? da un assessorato ad un altro. Per il futuro non ci resta che chiedere direttamente e pubblicamente al primo cittadino Rita Rossa di essere lei il sindaco della svolta portando Alessandria ai vertici della civiltà abolendo sul territorio comunale tutte le manifestazioni con animali. Augurandoci questa sia l’ultima sorpresa uscita dal cilindro magico di Palazzo Rosso invitiamo tutti i cittadini ad esprimere il proprio senso civico disertando le manifestazioni con animali tanto più quando vanificano preziose risorse e per chi lo vorrà unirsi alla nostra protesta scrivendo all’amministrazione comunale ed ai giornali.

Cordiali saluti

EticoEtica Alessandria

Buongiorno.

Ancora una volta mi stupisco nel constatare l’insensibilità della città di Alessandria nei confronti degli animali nonostante la vostra nuova amministrazione e le tante promesse di attenzione fatte nei loro confronti.

Dal 16 al 20 gennaio presso la prestigiosa fortezza della Cittadella nell’ambito dei campionati italiani di avicoltura si svolgerà un imponente rassegna di animali da cortile ed ornamentali proposta dalla federazione avicola con il patrocinio ed il supporto del comune di Alessandria (previste oltre 1500 gabbie)

Come cittadino ritengo queste manifestazioni altamente diseducative e profondamente prevaricatrici sull’etologia degli animali sminuendoli di fatto a semplici oggetti.

Mi impegnerò a fare il possibile per fare cattiva pubblicità all’evento e a diffondere quest’informazione a cittadini e media.

Distinti saluti,

Raffaele Giuria

 

Ogni essere vivente ha diritto al rispetto e ad una vita dignitosa e felice. Basta con queste esibizioni che mortificano non solo gli animali, ma anche gli esseri umani. Lorella Leoni

Ma quando cambiera? questa cultura primitiva? Siamo stanchi di dover ricordare, ogni volta, che gli animali devono essere trattati con dignita? e rispetto cosa che gia? non viene fatta su molti allevamenti. Metterli in mostra dentro le gabbie non significa dimostrare un cambiamento ma continuare ad ?usare? gli animali sempre con la stessa logica poco educativa e rispettosa non solo nei loro confronti ma anche di quelli dei cittadini che non sono d?accordo su percorsi come questi, che continuano a ripetersi, nonostante le lotte che vengono fatte da tutti gli animalisti e da quanti amano e rispettano gli animali nei confronti di tutta Italia.

Cercate di adeguarvi a questo progressivo cambiamento e di dare, anche voi, un segnale dignitoso di fronte a queste iniziative ed evitare che si metta in moto la ribellione di un popolo proprio per i motivi appena menzionati.

Distinti saluti.

VANIA SIMEONI  PRESIDENTE CIRCOLO AUSER I CENTO PASSI  – MIRA VENEZIA

COMITATO CONSULTIVO DIFESA ANIMALI

 

 

Come amante e proprietaria di animali aderisco al disappunto della LAV in merito ai campionati italiani di avicoltura

Un saluto

Barbara

 

Egregio Signor Sindaco,

apprendo che,dal 16 al 20 gennaio presso la prestigiosa fortezza della Cittadella nell’ambito dei campionati italiani di avicoltura si svolgerà un imponente rassegna di animali da cortile ed ornamentali proposta dalla federazione avicola con il patrocinio ed il supporto del comune di Alessandria (previste oltre 1500 gabbie)

Come animalista/antispecista ritengo queste manifestazioni altamente diseducative e profondamente prevaricatrici nell’etologia degli animali sminuendoli di fatto a semplici oggetti.

Vorrei pertanto dissuaderla dall’autorizzare simili eventi, anche perchè l’evoluzione sociale e culturale ha oramai portato la stragrande maggioranza delle persone a comprendere che gli animali non umani sono esseri senzienti come noi, e che il loro comportamento non deve essere piegato ai nostri più stravaganti desideri se non si vuol essere forieri di indicibili sofferenze. Fortunatamente, ne sono convinta, detta evoluzione culturale appartiene anche alla stragrande maggioranza della popolazione

Distinti Saluti,

Gabriella Pellegreffi (Novara)

 

Buongiorno.

Ancora una volta mi stupisco nel constatare l’insensibilità della città di Alessandria nei confronti degli animali nonostante la vostra nuova amministrazione e le tante promesse di attenzione fatte nei loro confronti.

Dal 16 al 20 gennaio presso la prestigiosa fortezza della Cittadella nell’ambito dei campionati italiani di avicoltura si svolgerà un imponente rassegna di animali da cortile ed ornamentali proposta dalla federazione avicola con il patrocinio ed il supporto del comune di Alessandria (previste oltre 1500 gabbie)

Come cittadino ritengo queste manifestazioni altamente diseducative e profondamente prevaricatrici nei confronti degli animali, che risultano, di fatto, sminuiti a semplici oggetti.

Mi impegnerò a fare il possibile per fare cattiva pubblicità all’evento e a diffondere quest’informazione a cittadini e media.

Distinti saluti,

Micòl Adavastro.

 13  gennaio 2013