Si discute del Terzo Valico e dell’utilizzo di tre cave individuate sul territorio. Lo farà in due diversi momenti: il primo giovedì, alle 21, nella sala Romita del municipio, quando si terrà l’assemblea sul Terzo Valico “Tortona a rischio amianto” organizzata dal Comitato No Tav Terzo Valico di Tortona con interventi di Daniela Cauli di Rifondazione Comunista, Antonello Brunetti sulle problematiche ambientali (cave, cantieri, traffico), Luca Cavallero sul rischio amianto e Maurizio Piccione del Movimento per il No.

Il secondo momento il giorno successivo, venerdì in consiglio comunale con una richiesta di moratoria dei lavori per il Terzo Valico con il divieto di conferimento in cava e di trasporto sul territorio comunale di materiali dannosi per la salute dei cittadini provenienti dai cantieri. Verrà proposta da Rifondazione Comunista su iniziativa del Comitato No Tav Terzo Valico di Tortona. Dopo aver visto il progetto dell’opera e il piano cave aggiornato depositato in Regione da Cociv, l’ente costruttore della linea alta velocità Genova-Tortona, Rifondazione e Comitato No Tav vogliono richiamare l’attenzione sul pericoloso impatto dei lavori nel territorio tortonese.


La mozione sarà presentata da Stefanella Ravazzi, capogruppo di Rifondazione con la quale si vuole impegnare il sindaco, la Giunta ed il Consiglio a richiedere urgentemente la moratoria e ad attivarsi presso tutte le sedi competenti affinché venga vietato all’interno del territorio comunale sia il conferimento in cava sia il passaggio su strade comunali di mezzi che trasportano lo “smarino” del Terzo Valico e altri materiali dannosi per la salute che sindaco e amministratori hanno il dovere di tutelare.

 15 dicembre 2012