Sono circa duemila le persone di religione ortodossa che vivono a Tortona, per questo motivo, per la prima volta una chiesa storica di grande pregio architettonico e artistico come la basilica minore di Santa Maria di Loreto, sconsacrata, di proprietà comunale, è stata concessa per nove anni, a titolo gratuito, alla Diocesi ortodossa romena d’Italia che la userà per lo svolgimento della liturgia per i romeni di confessione ortodossa.

Lo scorso mese di giugno il Decanato di Genova della Chiesa Ortodossa Romena, nella persona del Decano Sacerdote Filip Constantin Sorin, aveva chiesto la disponibilità per utilizzare un luogo di culto adeguato alle necessità della vita religiosa della Comunità Romena Ortodossa a Tortona.


A seguito del sopralluogo del Settore Lavori Pubblici, alla presenza dei reverendi Sacerdoti della Diocesi di Tortona, è stata individuata la Chiesa di N.S. del Loreto, di proprietà del Comune di Tortona, previa verifica, con le competenti amministrazioni, del rispetto delle normative preposte alla tutela dei beni di interesse culturale.

A tal proposito il Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Piemonte ha comunicato il proprio nulla osta al rilascio dell’autorizzazione a concedere in uso il bene immobile denominato “Chiesa N.S. del Loreto”, contestualmente precisando che, conformemente alle normative, “qualsiasi intervento o mutamento di destinazione d’uso su tale bene dovrà risultare compatibile con il bene stesso ed essere preventivamente sottoposto all’autorizzazione della competente Soprintendenza”.

L’assegnazione pluriennale della “Chiesa N.S. del Loreto” alla Diocesi della Chiesa Ortodossa Romena, da un lato favorisce il dialogo interreligioso e, dall’altro, costituisce un opportuno completamento delle iniziative dirette alla riqualificazione e al recupero del Complesso del Loreto, nonchè rappresentare un significativo contributo alla riduzione dei costi di manutenzione e gestione complessivamente a carico dell’Amministrazione comunale.

La Diocesi Ortodossa Romena si impegna a manutenere nel migliore dei modi l’immobile concesso, nel pieno rispetto delle disposizioni contenute nel Codice dei beni culturali e del paesaggio; risarcire il Comune di Tortona per eventuali danni arrecati all’immobile e a pagare le utenze.

21 dicembre 2012