Era stata già chiusa per 15 giorni e, terminato il periodo di sospensione, si è vista notificare un analogo provvedimento che gli impedisce di riaprire per altre due settimane: si tratta di una sala videolottery del capoluogo, ubicata in zona Cristo che due settimane fa, a seguito di un controllo della Guardia di Finanza, era stata raggiunta dal provvedimento di momentanea chiusura emesso dal Questore di Alessandria Dr Filippo DISPENZA. Il titolare, infatti, all’atto delle verifiche dei Finanzieri non era stato trovato in loco, in tal modo contravvenendo ad una delle prescrizioni della licenza a suo tempo rilasciata, che, in assenza di un eventuale preposto, prevede la costante presenza all’interno dell’esercizio dell’intestatario della licenza, affinché egli eserciti il necessario controllo per impedire l’accesso di persone minorenni.

Tuttavia, quando il personale della Divisione di Polizia Amministrativa della Questura, il 7 dicembre scorso, si è presentato al locale per notificare il provvedimento, ha constatato ulteriormente la stessa violazione rilevata in precedenza dalla Finanza ed ha quindi proceduto alle previste contestazioni, denunciando il titolare, una volta rintracciato, per i reati specifici.


Da qui, il secondo provvedimento di sospensione dell’attività per altri 15 giorni, notificato nella mattinata di oggi dallo stesso personale della Questura.

 

L’attività di controllo dei locali pubblici dotati di apparecchi di intrattenimento e da gioco, mirata alla prevenzione e repressione di possibili abusi, fortemente incentivata dal Questore è costante ed ha registrato un incremento soprattutto in questo periodo, nell’imminenza delle festività; segno questo della massima attenzione che le Forze dell’Ordine indirizzano al contrasto degli abusi in un settore così delicato, a tutela della collettività e non ultima di quella categoria di soggetti quali i minori che per età può rivelarsi più facilmente attratta ed influenzabile da alternative di svago che possano sfociare in pericolose dipendenze.

 

21 dicembre 2012