Una donna di 27 anni e un uomo di 38, entrambi di Pontecurone sono stati arrestati per spaccio di cocaina insieme ad un immigrato marocchino di 33 anni. E’ la nuova operazione effettuata dai militari della Guardia di Finanza di Tortona che tenevano d’occhio il 38enne ed hanno scoperto il fatto.

Tutto è iniziato con due giovani tossicodipendenti che si sono rivolti a lui consegnandogli del denaro. Il pedinamento dei finanzieri ha poi permesso in breve tempo di assistere a un ulteriore passaggio dei contanti, questa volta consegnati alla giovane di 27 anni, anche lei residente in paese, la quale si è rivolta ad un immigrato marocchino che le ha consegnato la droga.


La merce ha quindi ha fatto il percorso inverso ritornando fino agli acquirenti iniziali. E’ a questo punto che le Fiamme Gialle tortonesi sono intervenute accertando la cessione della sostanza stupefacente. Immediato è stato l’arresto dei due italiani e quello dello spacciatore marocchino che, tra l’altro, deteneva nei propri indumenti intimi ulteriori dosi già confezionate e pronte per la vendita.

Sequestrati oltre alla droga, 2 grammi di cocaina – che sarà ora sottoposta ad analisi chimiche tese a verificarne la purezza – il denaro, 160 euro, quale provento del reato, e i telefoni utilizzati per concordare la vendita.

Con questa operazione salgono a 22 gli arresti eseguiti dal Gruppo di Tortona durante il 2012 nello specifico settore del contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Preoccupa il fatto che molti di questi arresti sono stati effettuati a Pontecurone come se il paese fosse crocevia dello spaccio. Secondo quanto è stato possibile appurare sono diversi tortonesi che si recano a Pontecurone ad acquistare droga, per questo gli abitanti sono preoccupati circa una possibile escalation dello spaccio.

 20 dicembre 2012