Egregio signor Direttore buongiorno.

Sono un assiduo lettore del suo quotidiano online e le scrivo oggi a proposito dell’articolo, sconcertante per la notizie che vi è riportata: “TORTONA: Diktat del Comune, assessori e consiglieri di maggioranza non sono più liberi di parlare con i giornalisti”

Forse il sindaco di Tortona si sta dimenticando che lui è un nostro dipendente, viene pagato coi soldi che versiamo noi allo Stato, da cui riceve poi lo stipendio.

Sinceramente se io mi permettessi un comportamento simile col mio principale, mi caccerebbe a pedate.

La ringrazio per il lavoro di informazione che fa.

Lettera firmata

 11 dicembre 2012