Un’immagine del presepe vivente

Quella che è da sempre una grande tradizione popolare e religiosa si ripete anche quest’anno in chiesa e nel cortile della canonica di Castelnuovo Scrivia via Massimo D’Azeglio.

Stiamo parlando del presepe vivente, che un tempo si allestiva in casa; se mancavano i personaggi li si preparava manualmente, poi si pregava riuniti tutt’attorno alla luce di una candela.


In chiesa la rappresentazione avveniva nella “cappella lunga” con grandi statue e scenari, sempre gli stessi che da soli attestavano l’antichità della tradizione.

Venne poi don Bruno Bottallo che ebbe un’idea semplice e grandiosa, imitare San Francesco.

Un”altra immagine del presepe vivente 2011

Il presepe divenne vivente con un itinerario che si snodava nel centro abitato e gli attori commentavano i testi delle Scritture. Poi il presepe si stabilizzò in un villaggio antico che occupava tutta la piazza Parco delle Rimembranze e, successivamente, il cortile dell’Istituto Don Orione.

Da alcuni anni la rappresentazione ha trovato spazio nel cortile della casa parrocchiale con una ricchezza di aspetti sempre maggiore.

La classica capanna, tanti laboratori artigiani in attività, un forno funzionante, bibite calde alla locanda, una cascata che precipita da una decina di metri e due corsi d’acqua con lavandaie, mulino, laghetto colmo di anatre. Tanti animali: cavalli, asini, galline, conigli, capre, mucche e vitelli, colombe, oche, e così via.

Almeno una quarantina i figuranti.

Dopo la visita vale la pena dare un’occhiata alla stupenda Parrocchiale lì vicino, un edificio risalente al XII secolo, completamente restaurato (ultimo tassello l’organo Vitani del 1612).

Nella cappella di S. Luigi Grignan De Monfort il presepe della famiglia Basiglio caratterizzata da geniali accorgimenti e meccanismi che rendono vive le statue, le case e i paesaggi.

Il Presepe è visitabile con i seguenti orari: 24 dicembre, dalle 21 alle 23.30;  mercoledì 26 dicembre – 30 dicembre – 1° gennaio – 6 gennaio, dalle 15 alle 18.30. Le rappresentazioni si svolgeranno anche in caso di maltempo.

23 dicembre 2012

 

L’ edizione dello scorso anno del presepe vivente