E’ morto sul lavoro, mentre scattava fotografie durante un convegno nell’androne dell’università di Alessandria, in via Teresa Michel, Piero Lingua, di 67 anni.

Secondo il medico legale è stato colpito da infarto fulminante.


E’ accaduto verso le 15,30. Era noto soprattutto negli ambienti sportivi: memorabili alcune sue immagini sui “grigi”.

Alto massiccio, con lo sguardo sempre intento a cogliere l’attimo giusto per immortalare un avvenimento, uno sguardo, un fatto, Lingua svolgeva la professione di ferroviere, ma ha sempre avuto la passione per la fotografia.

“Aveva iniziato a coronare il suo sogno di diventare reporter fotografico a inizio degli Anni ’80 – scrive “la stampa nel suo necrologio – collaborando con il periodico La Settimana, fondato insieme ad un gruppo di coraggiosi. Lì fra l’altro aveva conosciuto Norena, che poi sarebbe diventata sua moglie. E lì si era dedicato alle foto di calcio, soprattutto dell’Alessandria, che sarebbero rimaste il suo cavallo di battaglia.”

 19 dicembre 2012