Se le dichiarazioni rilasciate dal vice sindaco Carlo Galuppo sono vere, il Comune potrebbe aver violato le norme di legge. Lo afferma il consigliere comunale dell’Italia dei Valori, Paolo Ronchetti dopo aver letto l’intervista che Galuppo ha rilasciato al nostro giornale.

Ronchetti si riferisce la pagamento per l’acquisto dell’ex mercato e di palazzo Leardi che il vice sindaco dichiara di “avere scaglionato per venire incontro ai vincoli che incontrano le società nell’accesso al credito presso le banche”


Il consigliere dell’Idv è su tutte le furie: “sono francamente stupito che il Comune stia ancora aspettando i soldi derivanti dalla vendita dei immobili – dice Ronchetti – perché il bando di gara stabiliva senza mezzi termini che il pagamento avrebbe dovuto avvenire entro un mese dall’aggiudicazione. Se il pagamento non avviene secondo i termini di legge, è una palese violazione del bando e delle regole di concorrenza.”

Per Ronchetti, infatti, dilazionare il versamento oltre i termini del bando non solo rappresenta una violazione ma avrebbe impedito ad altre aziende di partecipare.

“Nei prossimi giorni – concludere Ronchetti – farò una richiesta di accesso agli atti, augurandomi che sia tutto in regola, perché in caso contrario sono pronto ad effettuare un esposto nelle sedi competenti.”

11 novembre 2012