“Nemmeno con i premi in denaro si riesce a scuotere i giovani tortonesi dal loro torpore”. Questo è il pesante “J’accuse” lanciato da Carla Bolloli, dell’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano, prima di procedere alla premiazione dei vincitori della seconda edizione del concorso indetto in memoria di Luigino Ballestrasse, cittadino di Tortona che si distinse per l’impegno profuso nelle attività di volontariato e nella promozione dei valori storico – patriottici, fino alla prematura scomparsa avvenuta nel 2010, a soli 50 anni.

Il vincitore Mirco Desoricellis premiato dal sindaco

Il concorso, riservato agli alunni delle scuole superiori statali e non statali, con sede in Tortona, aveva come tematica: “Gli ideali sono la forza dei giovani, soprattutto nei tempi più difficili: nel Risorgimento si fece l’Italia unita grazie al loro forte slancio partecipativo. E oggi?”.

A fronte di una così profonda e significativa chiamata, solo quattro sono stati gli elaborati trasmessi, tutti provenienti dal Liceo “Giuseppe Peano” proprio questo ha scatenato l’indignazione nella Bollolli. sia come insegnante, che come membro dell’Istituto per la storia del Risorgimento. Un concorso dai temi profondi, intitolato ad un illustre concittadino, con in palio premi importanti in denaro, che non trova accoglimento tra le scuole tortonesi, fa riflettere.

Molti gli studenti del Liceo presenti in sala, accompagnati da un raggiante Carlo Buscaglia, giustamente orgoglioso della risposta che il suo Istituto ha saputo dare, presentando lavori di tale espressività e ricchezza di contenuti da guadagnare un ulteriore premio aggiuntivo, rispetto a quanto in programma nel bando di concorso, mentre pesa, e non poco, la totale assenza di partecipanti dalle altre scuole tortonesi, su un argomento così sensibile ma soprattutto in questo particolare momento sociale di conclamato sbando tra i giovani.

Alla cerimonia erano presenti il sindaco, Massimo Berutti, l’assessore alla Pubblica Istruzione, Laura Castellano, la professoressa Carla Bolloli e la signora Ballestrasse, madre di Luigino, oltre ai rappresentanti dell’Istituto Nazionale per la Guardia d’Onore alle Reali Tombe del Pantheon, l’Associazione Nazionale Carabinieri di Tortona, ed il Capitano Sanna, Comandante della stazione locale dei Carabinieri.

 

I VINCITORI

Primo premio di 400 euro a Mirco Desoricellis; il suo elaborato si è distinto per la profondità del richiamo storico, magistralmente correlato alla situzione attuale dell’Italia.

Secondo premio di 300 euro aggiudicato a Vittorio Giordano; per l’esposizione analizzata sotto diverse e differenti prospettive

Il terzo classificato, a cui è andato il premio di 200euro, è stato Edoardo Ratti, con un’abile collegamento tra il Risorgimento e la Resistenza, abbinato ad una amara riflessione sui giovani di oggi.

Vista la buona volontà del Liceo, unico istituto tortonese a partecipare, è stato assegnato anche un ulteriore quarto premio di 100 euro a Christian Peruffo, per il suo elaborato fatto di riflessioni sulla situazione dei giovani in crisi di ideali.

 Annamaria Agosti

14 novembre 2012

Il pubblico presente