Ozzano Monferrato

Nuova tappa per Genius Loci, evento promosso dall’Ecomuseo della Pietra da Cantoni, che domenica 25 novembre ‘svelerà’ ai visitatori il paese di Ozzano Monferrato. Si apriranno così la scuola “Carlo Vidua” con le sue singolari pareti decorate; l’esposizione permanente “Uomini di miniera” dove sono conservati un centinaio di oggetti legati alla coltivazione della marna da cemento che ha segnato la storia di Ozzano Monferrato; la mostra fotografica “Acmè ca iero”, curata dall’associazione OperO ed esposta nel palazzo comunale; la chiesa di S. Maria Assunta, già oratorio della Confraternita dei Disciplinanti; le bellezze di Casa Barbano; casa Simonetti – Bonaria, di fine ‘400, con l’esposizione di quadri dei pittori Marisa Bagnera e Gianfranco Bonaria; la Botteghina di Francesco che produce i biciolant, biscotti tipici; l’ottocentesca Villa Braccio appartenuta all’illustre avvocato Severino Braccio, sindaco di Casale d’inizi Novecento nonché eclettico letterato e scrittore con lo pseudonimo di Cesare Vincobrio; la chiesa parrocchiale, titolata a S. Salvatore, con la conduzione di Marie Hélène Cully, restauratrice che ha curato i lavori relativi alla volta della chiesa, mentre l’organista Mattia Rossi eseguirà brani sull’organo firmato Giuseppe Gandini; la chiesetta di S. Giovanni Battista, sita nel bel parco del castello. Il percorso prevede inoltre l’accesso a tutte quelle vie che costituiscono il cuore antico di Ozzano normalmente non oggetto di flusso turistico, perciò si potrà osservare e capire il tipo di urbanizzazione che avuto il paese nel corso dei secoli. Passeggeremo lungo le pertinenze esterne del castello un tempo appartenuto a Mercurino Arborio di Gattinara, Gran Cancelliere di Carlo V, ora Visconti, e sosteremo al di sotto delle antiche mura medievali con annessa torre di guardia. Infine dolce conclusione con cioccolata calda e biciolant offerti dal negozio La Botteghina.

Ozzano dunque protagonista con gli ozzanesi che lo raccontano: il sindaco Davide Fabbri; l’assessore Laura Beccaria, autrice di una tesi di laurea su Cesare Vincobrio; Ezio Foresto, Luigi De Giovanni, Bruno Bonzano, Vilma Barbano, Rosa Raiteri dell’associazione OperO.


Parteciperanno al pomeriggio Elio e Robetto Botto con le loro consuete letture di brani dialettali del poeta Cesare Vincobrio.

L’incontro con “Genius Loci – Pomeriggi nei borghi monferrini” è previsto per le ore 15.00 in via Perbocca, nel parcheggio antistante la Stazione dei Carabinieri.

In caso di cattivo tempo per avere informazioni sul regolare svolgimento dell’iniziativa è possibile chiamare: il sabato mattina gli uffici dell’Ecomuseo della Pietra da Cantoni, 0142 488161 – info@ecomuseopietracantoni.it; la domenica mattina le informazioni sono reperibili chiamando lo IAT di Casale Monf.to 0142.444330 oppure 3384583704. Ogni variazione di programma sarà inoltre segnalato sul sito dell’ecomuseo: www.ecomuseopietracantoni.it

L’Ecomuseo della Pietra da Cantoni invita i partecipanti e visitatori a scattare fotografie durante l’evento che poi potranno essere inserite, dopo essersi registrati, nell’archivio fotografico on line (www.ecomuseopietracantoni.it) nella nuova sezione dedicata all’iniziativa “Genius Loci”. La sezione potrà essere visitata da tutti coloro che intendono ripercorrere virtualmente i percorsi domenicali offerti dai comuni partecipanti. Le fotografie saranno corredate da dati che permetteranno l’identificazione del luogo (coordinate geografiche), del fotografo, dell’anno e della stagione.

24 novembre 2012