L’Associazione Pendolari dell’Acquese ha incontrato presso l’Assessorato ai Trasporti del Comune di Acqui Terme il neo Assessore di Trasporti della Provincia di Alessandria Comaschi insieme all’Assessore Pizzorini. L’Assessore Comaschi, che è anche il Vice-Presidente della Provincia, ha presentato un quadro molto fosco sulla situazione economica provinciale facendo riferimento anche all’imminente riorganizzazione delle Provincie italiane che per quello che ci riguarda vedrà Alessandria e Asti insieme come territorio dal prossimo primo gennaio 2013 con elezioni per eleggere i nuovi amministratori della nuova provincia AL-AT nell’autunno 2013 come prevede il decreto governativo.

Sono stati inoltre affrontati vari temi comne problematiche delle linee ferroviarie piemontesi e di collegamento con la Liguria; timori di chiusure di ulteriori linee ferroviarie o di soppressione di nuovi treni anche in fasce pendolari e il servizio su gomma che purtroppo non può essere un idoneo sostituto del servizio su ferro.


“Si è richiesto all’Assessore Comaschi – dice Alfio Zorzan dell’Associazione Pendolari acquese – di tentare d’ottenere dalla Regione Piemonte risposte sulle problematiche delle linee ferroviarie e di farsi dare in tempi utili le bozze degli orari dei treni che entreranno in vigore dal 9 dicembre prossimo. Abbiamo chiesto all’Assessore Comaschi una convocazione a breve una Consulta provinciale alla quale verranno invitati sia la Regione Piemonte sia Trenitalia Piemonte, Liguria e Lombardia oltre ovviamente le Associazioni e i comitati dei pendolari.”

 11 novembre 2012