L’Associazione Amici del Jazz di Valenza presenta il “2^Festivalenza Jazz e Blues” che prende il via venerdì 328 settembre con una edizione che vedrà esibirsi personalità del Jazz in quattro concerti di alta qualità con grande varietà di generi e forme musicali.

Il Festival è realizzato in collaborazione con il Comune di Valenza, il Teatro Regionale Alessandrino, Chiaragas e con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e della Fondazione CRT che da anni sostengono fortemente le iniziative musicali della nostra Associazione.


I concerti si terranno tutti, alle ore 21,15, al Teatro Sociale di Valenza, fantastica bomboniera musicale, eccezionale per la sua bellezza ma soprattutto apprezzato luogo capace di offrire un’acustica perfetta, dove si sperimenta l’incanto di gustare “il respiro della musica”.

Il primo appuntamento dell’edizione autunnale, in programma venerdì 28 settembre, avrà come protagonista la BIG BAND VALENZA rinforzata da alcuni eccezionali solisti, espressione dell’elite del Jazz italiano, come FELICE RAGGIO tromba e flicorno, CLAUDIO CAPURRO sax contralto, LUCA BEGONIA e STEFANO CALCAGNO trombone, GIGI DI GREGORIO sax tenore e arrangiamenti.

Il concerto, dedicato a DUKE ELLINGTON, vedrà altresì i solisti omaggiare altre pietre miliari della storia del Jazz, quali CHARLY PARKER, J.J.JOHNSON, JOHN COLTRANE e CHET BAKER. Sarà un concerto variegato e divertente che abbraccerà, nei suoi momenti più alti, la storia del JAZZ.

Venerdì 12 ottobre avremo ospite, come guest star, il tenor sassofonista CARLO ATTI, uno dei più importanti successori di GIANNI BASSO. Le sue notevoli qualità musicali lo hanno portato ad esibirsi anche nella patria del Jazz, gli Stati Uniti, con grande successo.

Sarà accompagnato dal collaudato trio di GIANNI CAZZOLA batteria, con ALBERTO BONACCORSO pianoforte, e ROBERTO PICCOLO contrabbasso.

Nella serata il pubblico avrà il piacere di ascoltare le grandi “Ballades” americane e le più conosciute composizioni di SONNY ROLLINS.

FABRIZIO BOSSO, l’eccellenza mondiale della tromba e flicorno, dedicherà il concerto di venerdì 26 ottobre alla musica “”Black””, spiritual, blues e gospel, accompagnato da un eccezionale virtuoso dell’organo Hammond, ALBERTO MARSICO, e dal batterista ALESSANDRO MINETTO.

Ciò che più colpisce di Fabrizio Bosso, applaudito musicista in tutto il mondo, è la creazione di una grafia personale, il cui colore e la dinamicità del suono non sono mai scontati, il senso dello swing è perfetto, la tensione creativa è costante anche nell’interpretazione standard.

Con la London Symphony Orchestra ha recentemente inciso un CD in omaggio alle musiche del grande NINO ROTA a cent’anni dalla nascita: una lunga suite che ripercorre le più significative composizioni del mai dimenticato Nino ROTA, rivisitate con una ritmica jazz.

Quarto concerto venerdì 9 novembre con il Quartetto MAGGIORA-MANDARINI. PAOLO MAGGIORA pianista, un valenzano doc, nato nel ’73, che dopo gli studi giovanili del pianoforte e le prime formazioni musicali, ha partecipato ad alcuni gruppi orchestrali.

Vincitore del premio 1994/95 quale migliore tastierista ha successivamente collaborato con alcuni grandi musicisti quali Emilio SOANA, Gianni COSCIA, Giulio LIBANO, Fulvio ALBANO, Piero POLLONE.

Insieme a POLLONE ha fondato l’associazione culturale musicale “Jazz e Dintorni”, nata in concomitanza con la riapertura dell’Auditorium Jazz di Olivola promuovendo una serie di concerti jazz di alto livello, seminari e mostre.

ALBERTO MANDARINI tromba, ha intrapreso giovanissimo l’attività musicale collaborando sia in formazioni di jazz tradizionale, che con l’Orchestra Sinfonica della RAI di Torino.

Ha suonato con la Grande Orchestra Nazionale del Jazz e con musicisti internazionali quali TIM BERNE, TONY SCOTT, CHARLIE MARIANO e CECIL TAYLOR. Ha fatto parte inoltre dell’orchestra di PAOLO CONTE. Completano il quartetto MAGGIORA-MANDARINI, il bassista DAVIDE LIBERTI ed il batterista RUBEN BELLAVIA.

27 settembre 2012