Tre cene-rinfresco a sbafo, pagate dal Comune, a diverse decine di persone e relatori pagati ben 100 euro all’ora per raccontare cose facilmente reperibili su internet o in biblioteca. Questa l’ennesima spesa del Comune di Tortona e dalla Giunta-Berutti.

Un Comune che tartassa i cittadini applicando l’IMU ai massimi livelli, aumenta a dismisura le tariffe dei servizi a domanda individuale e poi si permette il lusso di organizzare tre incontri pubblici, a nostro avviso perfettamente inutili, pagando fior di quattrini ai relatori senza alcun beneficio alla città.

Stiamo parlando della manifestazione “Tortona tra Storia, Cultura e Natura – Conoscere per Promuovere e Crescere Insieme” che si è svolta nelle scorse settimane alla sala della Crt e soltanto ora sono stati divulgati i costi.

Costi che, in rapporto al risultato ottenuto sono  abnormi e sono stati quantificati in 2.218 euro per tre serate. Anche la più scalcinata delle associazioni locali avrebbe potuto organizzare il tutto, con lo stesso risultato pagando un decimo, rinfresco compreso.

La determina, firmata dal dirigente Claudio Bagnera evidenzia, invece, come il Comune di Tortona ha speso questi soldi: 338 euro alla ditta Litocoop con sede in Via Calcinara, per la stampa di 700 inviti con relative buste e di n. 250 locandine e 242 euro ad Andreina Polentes esperta di marketing territoriale per il suo intervento. Qui sono necessarie alcune precisazioni: la Polentes abita ad Ovada per cui francamente non riusciamo a capire come possa una di Ovada conoscere a fondo la realtà tortonese pur essendo guida turistica di tutta la provincia. Infatti il suo intervento, costato oltre 100 euro all’ora ) era incentrato su come valorizzare il turismo della provincia di Alessandria e non solo su quello Tortonese.

Altri 400 euro al lordo delle imposte erariali, sono andati a Fausto Miotti e Nicola Piccinini per gli interventi in qualità di relatori, ma mentre Piccinini ha percepito anch’egli 100 euro all’ora (peraltro nella stessa serata insieme alla Polentes), Miotti ha percepito poco più di 50 euro all’ora avendo effettuato due serate.

Il Comune, infine ha erogato 1.237 euro alla ditta “Le Delizie Tortonesi” per il servizio di cattering per pagare la degustazione di prodotti locali.

Anche in questo caso sono doverose alcune precisazioni: generalmente il “rinfresco” o la degustazione di prodotti locali viene effettuata alla fine di un avvenimento o di una serata dove con pochi soldi si riesce a soddisfare tantissima gente.

A Tortona no: gli organizzatori hanno pensato bene di fare la degustazione dei prodotti locali alle 8 di sera, cioè all’ora di cena, e prima dell’avvenimento. Ma quando mai si è vista una cosa del genere?

No solo, ma la degustazione (che per ovvi motivi si è trasformata in una sorta di cena) non era per tutti, ma solo per un ristretto numero di persone. Quelle cioè che telefonavano preventivamente.

Ma chi sapeva della cena-rinfresco? Probabilmente solo chi aveva tra le mani l’invito cartaceo stampato dalla tipografia e spedito a mezzo posta perché nel comunicato stampa divulgato dal Comune ed inviato a tutti gli organi d’informazione, la presenza del buffet non era stata menzionata.

Forse per garantire la “cena” gratuita a pochi invitati?

Non lo sappiamo, come non sappiamo neppure quante persone vi abbiano partecipato.

Le uniche cose che sappiamo è che per l’ennesima volta il Comune di Tortona, ha perso un’occasione per investire meglio il denaro pubblico perché francamente pagare 100 euro all’ora dei relatori per sentirci dire che Tortona ha tutte le potenzialità per essere valorizzata senza neanche elencare uno straccio di idea su cosa fare e come agire, è una notizia vecchia di un quarto di secolo.

L’unico “signore” ad uscire bene da tutta questa vicenda è Giuseppe Decarlini, storico Tortonese, ex assessore che ha partecipato a due delle tre serate in qualità di relatore senza voler neppure un centesimo. Forse l’unico tra relatori, amministratori, enti e tanti altri soggetti, ad aver dimostrato a tutti che ama veramente Tortona.

 Angelo Bottiroli

19 settembre 2012