Prenderà il via il venerdì 7 settembre 2012, alle ore 10.00, il progetto di valorizzazione culturale urbana denominato Curtis Nova.

Il progetto, finanziato dalla Regione Piemonte, ha focalizzato l’attenzione sulla vocazione industriale e tecnologica della città e ha un duplice obiettivo: da un lato individuare delle agorà culturali, intese sia come patrimoni di conoscenze e poli di aggregazione, sia come punti di informazione per i turisti. Contemporaneamente, Curtis Nova intende rafforzare il senso di appartenenza al territorio attraverso la consapevolezza e la conoscenza delle attività che hanno segnato la storia socio-economica della Città.


 

 

TUTTE LE MANIFESTAZIONI IN PROGRAMMA

Il Progetto prevede un calendario ricco di eventi dal 7 Settembre al 7 Ottobre 2012, tutti dal sapore industriale:

 

Venerdì 7 settembre, alle ore 10.00, inaugurazione della mostra fotografica “Innoviamo”, delle tre aziende cittadine coinvolte nel progetto: ILVA Valditerra Vulkan Italia S.r.l., presso il salone di rappresentanza di Palazzo Dellepiane (già Cambialo Negrotto), per la prima volta aperto al pubblico;

 

Venerdì, Sabato e Domenica dal 7 settembre al 7 ottobre apertura al pubblico della Mostra Fotografica allestita al piano nobile di Palazzo Dellepiane con il seguente orario: venerdì 15.00-19.00, sabato e domenica 10.00-19.00;

 

Venerdì 14, 21, 28 settembre ed il 05 ottobre, alle ore 21.00 presso il Teatro Paolo Giacometti, appuntamenti musicali, che avranno come filo conduttore il settore produttivo. Il progetto è stato curato dallo scrittore Tommaso Labranca, ed avranno come argomenti: l’agricoltura con lo spettacolo di Massimo Di Nocera, l’industria pesante con il progetto musicale DDR “Downward Design Research” , l’industria farmaceutica con lo spettacolo di “ Höstsonaten”, l’industria alimentare con lo spettacolo di “Montefiore Cocktail”;

 

Domenica 16 settembre, alle ore 10.00 “Itinerario per le vie ferrate”. Visita allo Scalo di San Bovo: posto al centro delle comunicazioni tra l’economia industriale milanese e torinese e le attività mercantili genovesi, il parco di smistamento di San Bovo, aperto nel 1891, era il più importante d’Italia: costituiva il vertice meridionale del famoso ‘triangolo industriale’ che per un centinaio di anni determinò uno straordinario sviluppo di attività e scambi in tutta la zona del novese, l’itinerario proseguirà con la visita ai ponti della rete ferroviaria Torino – Genova sul torrente Scrivia: nati per la necessità di superare in maniera agevole gli ostacoli naturali di un territorio decisamente impervio, queste opere architettoniche sono la rappresentazione dell’evoluzione e dell’innovazione tecnologica d’avanguardia.

Ritrovo presso la Stazione Ferroviaria di Novi Ligure.

 

Sabato 22 settembre, alle ore 15.00 “Viaggio nella fabbrica che non c’è”, suggestivo itinerario alla scoperta di edifici delle prime fabbriche di Novi Ligure, città a vocazione industriale, che dalla seconda metà dell’Ottocento fu protagonista di un periodo di forte espansione, grazie all’arrivo della linea ferroviaria Torino-Genova e successivamente al collegamento con la linea Genova-Milano.;

Ritrovo davanti al Museo dei Campionissimi.

 

I CONVEGNI

Ricco anche il calendario di Convegni e Laboratori organizzati nell’ambito del progetto:

Venerdì 7 settembre, al termine dell’inaugurazione della mostra fotografica, presso la sala conferenze della Biblioteca Civica, convegno dal titolo “Innovazione e creatività nel territorio novese”, con la partecipazione di importanti aziende del territorio;

 

Sabato 15 settembre presso la sala conferenze della Biblioteca Civica, appuntamento con “Creatività e territorio: strumenti per sopravvivere alla crisi”, con la partecipazione del Direttore del Dipartimento DIGSPES, modera il giornalista Enrico Sozzetti;

 

Sabato 22 settembre, presso la sala conferenze della Biblioteca Civica, “Scienza e Sperimentazione”, in collaborazione con il Festival della Scienza Genova, l’Università del Piemonte Orientale e l’Istituto Italiano di Tecnologia;

 

Sabato 29 settembre presso il salone di rappresentanza di Palazzo Dellepiane il convegno/Laboratorio a cura dell’associazione culturale “formare” dal titolo “Innovazione e design: come nasce un’idea”. Nel pomeriggio laboratorio di idee: “Come produrre idee con il pensiero innovativo”;

 

Per concludere, Venerdì 5 Ottobre, presso la sala conferenze della Biblioteca Civica, il convegno: “Strategie di città” con la partecipazione della Rete nazionale delle città strategiche (RECS) e di due città che proporranno la loro esperienza in merito: ATRI e ORISTANO;

 

Nel pomeriggio proseguiranno i lavori con un evento organizzato da Confindustria Alessandria: “Nuovi strumenti telematici e comunicazioni veloci a supporto”

 

A seguire Italia Lavoro, Ente strumentale del Ministero del Lavoro, parlerà di “La normativa dell’apprendistato nella Regione Piemonte” e “Le opportunità per le imprese e i giovani del programma AMVA (Apprendistato e mestieri a vocazione artigianale).

Per Informazioni: I.A.T. tel. 0143/72585

 5 settembre 2012