Alcuni giorni fa mi é capitato di leggere nel blog di Beppe Grillo, House Organ del Movimento 5 Stelle, un post, che conteneva considerazioni e commenti sul dissesto di Alessandria. Fatto di per se non nuovo, dato che dopo l’annuncio in tal senso da parte della Corte dei Conti, considerazioni in merito sono state espresse da più parti e con vari accenti.

Nel post c’é però un passaggio che a mio avviso fa riflettere in quanto mi pare che difetti di obiettività.

Il punto in questione recita testualmente:

“Il Movimento 5 Stelle ha centinaia di consiglieri che possono accedere ai bilanci comunali, verificarne la correttezza e denunciare gli eventuali falsi in bilancio alla magistratura e ai cittadini” e poi continua con:

“Non bisogna avere paura dei mestieranti della politica. I consiglieri del M5S sono stati eletti come sentinelle dei cittadini, sono i cittadini”.

 

Ora, premettendo che in parte i contenuti del post sono condivisibili, credo che per obiettività vada detto che ad Alessandria i Consiglieri di opposizione, anche senza essere del Movimento 5 Stelle,avevano da tempo e più volte chiesto, purtroppo inutilmente, di vedere le carte dei bilanci, in quanto anche alla luce delle relazioni dei Revisori dei Conti, ritenevano che fossero falsati da una finanza creativa e anziché un utile, come asseriva la giunta, c’era un buco, situazione che, a seguito dell’ intervento della Corte dei Conti, esplicitato con varie relazioni, é culminato con un definitivo pronunciamento di dissesto.

Il Movimento 5 Stelle nel comunicato in oggetto e in tutte le sue esternazioni asserisce, di essere l’unico che può garantire la tutela dei cittadini, ma quanto sopra dimostra che almeno in questo caso non è una sua esclusiva prerogativa e che anche altri possono ottenere lo stesso risultato a condizione di essere persone corrette, oneste, capaci e questo indipendentemente dal colore politico di appartenenza.

La stessa mancanza di obiettività Ë stata palesemente e ancor più incomprensibilmente confermata (trattandosi di esponenti a livello locale che dovrebbero conoscere i fatti per come si sono svolti realmente), dalle dichiarazioni dei Consiglieri del Movimento 5 stelle, nel corso del recente Consiglio Comunale in cui si è deliberato il dissesto del nostro Comune.

Ritengo perciò che prima di fare delle specifiche considerazioni sugli accadimenti della nostra città, sarebbe opportuno conoscere esattamente i fatti per come si sono svolti, o perlomeno leggere attentamente gli atti, alfine di evitare affermazioni non aderenti alla realtà e per contro non riconoscere l’efficiente lavoro effettuato in questi anni dall’opposizione in Consiglio Comunale.

 

Le considerazioni di cui sopra vogliono essere una critica costruttiva, nei confronti di un movimento politico verso il quale una parte degli italiani nutrono la speranza che nel tempo, dimostri con i fatti che si può fare politica in modo diverso, migliore, ed esclusivamente nell’interesse della collettività, che è quello che oggi serve al nostro Paese per cambiare veramente, ma alla luce delle dichiarazioni di cui sopra (esplicitate nel blog del Movimento in questione e soprattutto dai loro esponenti in Consiglio Comunale), iniziano a sorgere in merito non pochi dubbi …

Pier Carlo Lava

 17 luglio 2012