La Giunta Regionale infierisce ancora contro il Trasporto pubblico locale. Il primo attacco a imprese e pendolari nel novembre scorso, con il taglio delle risorse: 15% in meno per il 2012, pari a circa 45 mln di €; 17% in meno per il 2013, pari a circa 50 mln di €.

Per la provincia di Alessandria ciò equivarrebbe a meno 1,9 mln di € nel 2012 e meno 2,1 mln di € nel 2013, e si tradurrebbe in un inevitabile, pesante taglio di servizi. Ma non basta. Cota sta preparando una ulteriore brutta sorpresa agli enti locali, alle imprese del settore e ai pendolari.

Una delibera di questi giorni aggrava il taglio per il 2012 al 23%, pari, per la sola provincia di Alessandria, a 2,8 mln di € e a 18 mila km in meno. Per il momento, il provvedimento è stato congelato grazie anche alla denuncia pubblica svolta dal gruppo regionale PD. Ma non c’è da La beffa, per i pendolari piemontesi e alessandrini, sta anche nel fatto che, a fronte del taglio quantitativo e qualitativo dei servizi, la Regione Piemonte ha innalzato le tariffe in modo significativo, tra il 6 e l’8 per cento soprattutto in questo frangente di grande difficoltà per lavoratori e famiglie.

Una vera e propria mazzata che rischia di abbattersi sui piemontesi già dal prossimo primo aprile; e non solo sui pendolari, bensì anche sulle imprese del trasporto locale e dei lavoratori. Secondo le stime sindacali, diverse centinaia di operatori del tpl, in tutto il Piemonte, rischiano di perdere il posto di lavoro, e diverse aziende rischiano di saltare.

Chiediamo pertanto alla Provincia di Alessandria di continuare il controllo sulla corretta applicazione degli aumenti in tutte le corse del territorio: riteniamo infatti doveroso che venga immediatamente predisposto in favore degli utenti il rimborso dell’errata applicazione dei nuovi prezzi,, visto che non possono essere penalizzati due volte.

Stiamo inoltre predisponendo sul nostro sito www.partitodemocraticoalessandria.it l’apertura di un Forum di discussione per raccogliere dai cittadini/utenti testimonianze relative le problematiche incontrate nell’utilizzo dei mezzi di trasporto, nonché loro suggerimenti e proposte.

 

Fabio Barisione -Responsabile provinciale trasporti

Daniele Borioli – Segretario Provinciale

27 gennaio 2012