In riferimento alle dichiarazioni del sindaco di Alessandria in merito al Rio Lovassina si precisa che la Provincia non ha competenze di gestione di nessun corso d’acqua e pertanto nemmeno del Lovassina, probabilmente l’errore grossolano è frutto di un equivoco. Le competenze, infatti, sono

articolate in base al tipo di corso d’acqua tra AIPO e Regione Piemonte in base alla portata del corso e nello specifico il Rio Lovassina è di competenza regionale. E’ invece competenza del comune di Alessandria tutto il tratto intubato da Litta Parodi a Spinetta Marengo, di conseguenza il sindaco è responsabile degli interventi non effettuati. Tuttavia la Provincia per risolvere un annoso problema, mai affrontato definitivamente dagli enti competenti. ha coordinato un tavolo tecnico che individuasse le possibili soluzioni, tra cui anche uno scolmatore da realizzarsi da parte

di Regione o comune. Per fare ciò occorreva la firma di un protocollo d’intesa con Comune e Regione che avrebbe potuto sbloccare dei fondi. A tutt’oggi si aspetta la firma del Sindaco per procedere. Si precisa inoltre che sia per lettera che in diverse occasioni, tecniche o pubbliche, il Comune ed il sig Sindaco sono stati sollecitati dall’assessore competente a procedere alla firma del protocollo o a dare spiegazioni della non volontà di procedere.

Ufficio Stampa Provincia di Alessandria

7 novembre 2011