Incredibilmente stroncato dalla critica cinematografica questo “Breaking Dawn parte 1”  è stato ignobilmente etichettato in tutti i modi come film mediocre: “fa un po’ ridere” (Il giornale), “fa recitare anche i tontoloni” (La stampa),  “la saga continua ma il sex appeal latita” (il mattino) e così via.

I casi, a questo punto sono due: o io non ci capisco più nulla di cinema oppure i grandi ed affermati critici cinematografici, stavolta hanno “toppato” alla grande.

Premesso che non ho letto i libri della saga di Twilight, ma ho solo visto i film e quindi il mio giudizio si basa esclusivamente sull’opera cinematografica, non posso che criticare e non essere d’accordo su ciò che hanno scritto i miei stimati colleghi.

Certo “Breaking Dawn parte 1” non é un film d’azione e la prima parte (quella del matrimonio tirato anche un po’ per le lunghe) potrebbe apparire ad alcuni anche un po’ noiosa; certo non siamo in presenza di un film horror come invece viene erroneamente etichettato in moti siti che trattano il mondo del cinema, ma stroncare in maniera così netta un film che, invece, contiene moltissimi aspetti positivi non mi trova assolutamente d’accordo.

Vedo oltre un centinaio di film nuovi all’anno e nessuno, negli ultimi tempi, è stato così ricco di buoni sentimenti come questo.

Robert Pattinson

Kristen Stewart

Taylor Lautner

“Breaking Dawn parte 1” è un film positivo: ricco di tanti valori importanti come l’amore, il matrimonio, l’amicizia, i figli, il sacrificio di chi è disposto a mettere in gioco tutto ciò che ha per la persona a cui tiene di più al mondo. Quale film, in questi tempi bui e di crisi, dove da qualsiasi parte ci  voltiamo vediamo sempre negativo, presenta una così alta concentrazione di valori positivi?

La borsa che crolla, l’euro che vale sempre di meno, i politici corrotti, la criminalità alle stelle, i soldi sempre più scarsi e le tasse sempre più alte. Insomma viviamo in un periodo grigio e sempre più negativo, dove i valori contano sempre di meno: ebbene, questo film va controcorrente e mette in risalto la parte buona degli esseri umani, siano essi vampiri, licantropi o semplici studenti come la protagonista.

Un film positivo con attori che non steccano e interpretano magistralmente il loro ruolo. Un film che merita di essere visto perché ci dà una speranza di vivere una vita migliore, più bella, più sorridente, più felice, in una società migliore di quello attuale.

Un film che merita di essere visto anche da chi non conosce la saga  perché quando si accendono le luci ed usciamo dalla  sala ci sentiamo soddisfatti e più felici e affrontiamo in maniera migliore i problemi della vita.

No, cari critici cinematografici, rimanete pure nel vostro grigiore di tutti i giorni, noi ci tuffiamo nella saga di Twilight.

Angelo Bottiroli

26 novembre 2011