E’ arrivata oggi la tanto temuta pronuncia della Corte dei Conti sui bilanci 2010-2011 dopo l’audizione del Sindaco Piercarlo Fabbio avvenuta la scorsa settimana e la maggioranza tira un sospiro di sollievo: nessun dissesto economico per il Comune, e correzione delle 25 inesattezze entro il 30 dicembre

“Sono soddisfatto – commenta il primo cittadino – per il tono e le risultanze della verifica, perché colgono lo spirito di collaborazione che il Comune di Alessandria ha fornito in modo pieno. Peraltro le indicazioni di correzione portano il rendiconto 2010 a un disavanzo assai più contenuto rispetto a quello che i revisori avevano calcolato, con un risparmio di almeno 2 milioni di euro. Tra le 25 questioni di contestazione, solo un punto comporta effetti sulle poste di bilancio. Sono state escluse definitivamente e del tutto le voci di dissesto che si erano levate da più parti politiche e mediatiche e che non trovano assolutamente riscontro e spazio nella pronuncia. Rimane la criticità strutturale nella gestione, di cui anche noi siamo consapevoli, e avevamo riconosciuto con atti e nell’audizione avanti alla Corte dei Conti. Ora ci sono trenta giorni a disposizione affinché il Consiglio Comunale apporti le modifiche suggerite, che sono figlie di diverse interpretazioni dottrinarie, alle quali prontamente intendiamo adeguarci”.


28 novembre 2011