Non potevamo immaginare una serata più coinvolgente ed emozionante di quella che domenica sera ha chiuso il Festival delle Orchestre Giovanili con l’esibizione degli studenti del Conservatorio “L. Perosi” di Campobasso in Cattedrale a Tortona.

I giovanissimi musicisti, due dei quali appena undicenni, hanno proposto un programma complesso e accattivante che comprendeva anche alcuni brani del compositore tortonese, oggetto di un’articolata attività didattica a cui hanno partecipato durante l’anno.

Il pubblico non ha apprezzato solo la qualità della musica, ma anche il grande impegno dimostrato dai ragazzi nell’offrire agli spettatori uno spettacolo unico.

“Poco dopo la fine del concerto- racconta Paolo Padrini, direttore artistico di Perosi Festival 2018- sulla pagina Facebook della manifestazione qualcuno ha scritto che vedere i giovani suonare è sempre un’emozione. Credo che basti questo commento per riassumere le tre domeniche che abbiamo trascorso con le Orchestre Giovanili dei Conservatori di Torino, Milano e Campobasso.”

Anche in questa occasione la città di Tortona ha saputo dimostrare calore ed accoglienza, sempre grazie al lavoro di rete e alla sinergia tra tutti i firmatari del Protocollo d’Intesa “Perosi 60: Tortona città della musica”. La Famiglia Orionina, infatti, ha messo a disposizione gli spazi del Centro Mater Dei per l’accoglienza dei musicisti, mentre la Diocesi di Tortona ha ancora orgogliosamente aperto le porte della Cattedrale in piazza Duomo.

Ma a sentirsi coinvolta è la città tutta. Basta camminare per le vie del centro per percepirlo e per farsi contagiare dalla vitalità di queste giornate.

Saranno proprio le vie e le piazze di Tortona, infatti, il palcoscenico del prossimo atteso evento di Perosi Festival. Il 17 giugno tornano le Invasioni Musicali per riempire le strade di musica e cultura.

La città che si trasforma e diventa più bella, non solo per l’allestimento delle postazioni musicali in centro, ma anche grazie ai commercianti che colorano le loro vetrine con il tocco di “Tortona è viva!”, una campagna che si è diffusa fino a diventare un vero e proprio progetto di rivitalizzazione e rigenerazione urbana.

Lo staff di Perosi Festival ha già raccolto quasi 400 adesioni, tra musicisti e cantanti, ed altre continuano ad arrivare. Il fermento culturale che Tortona sta vivendo in queste settimane dimostra che anche nei piccoli centri di provincia possono essere organizzati eventi in grado di intercettare un pubblico vasto e variegato. Dalla manifestazione dedicata allo street food del weekend appena trascorso ad “Assaggia Tortona” che ci attende il prossimo fine settimana, dai numerosi eventi organizzati dagli enti e dalle associazioni del territorio fino alle Invasioni Musicali che ci permetteranno di vivere la città in maniera intensa ed emozionante.