Et voila’!! E come volevasi dimostrare alcune sere fa, rigorosamente in gran segreto e con un bel bus gran turismo, altri migranti  sono arrivati in località Pian della Castagna a Sanremo.
E’ proprio questo che infastidisce più di tutto, ovvero, il totale agire in gran segreto, il voler tenere tutto nascosto.
Gli stessi abitanti delle palazzine situate nelle immediate vicinanze di questa struttura, non si sono mai resi conto di nulla.
Sono passati dal trovarsi vicino una struttura praticamente abbandonata, ad avere un vero e proprio centro d’accoglienza per la cui ristrutturazione fatta a tempo di record, non sono mai stati notati tecnici che abbiano eseguito i sopralluoghi di rito.
Pensiamo per un attimo a quello che un normale cittadino deve obbligatoriamente fare come documentazione tecnica nel momento in cui dovesse eseguire dei lavori nella propria abitazione, alle relative tempistiche, alle spese e a tutto il resto.
Com’è possibile che quando si tratta di migranti, magicamente, cambino all’improvviso le regole e si possa agire in deroga?
Passiamo all’aspetto sanitario.
Per lavoro mi capita molto spesso di parlare con operatori sanitari, i quali mi riferiscono spesso che queste persone sono affette da malattie che in Italia non esistevano più da molti anni, come per esempio tbc e scabbia.
Perché di questo nessuno ne parla?
Chissà se i cittadini sanno che nella nostra città molti agenti immobiliari ricevono regolarmente visite da persone appartenenti a cooperative che gestiscono il business dell’immigrazione, che si presentano nelle agenzie per acquistare appartamenti o ville per poter ospitare immigrati, offrendo chiaramente soldi pubblici?
Forse è giunto il momento che questa situazione trovi una sua immediata conclusione prima che veramente sia troppo tardi.
Alessandro Condò