L’Amministrazione Comunale del Sindaco Chiodi, sin dall’inizio del suo insediamento ha da subito lavorato a risolvere tutte le problematiche del quartiere detto “R9”, quartiere nato come residenziale ma purtroppo reso incompleto nella sua realizzazione e che oggi ospita più di mille residenti.
Il settore Urbanistica congiuntamente con l’Avvocatura hanno da subito messo in campo interventi a tutela dei residenti che gradualmente nel tempo hanno dato risultati tangibili.
Nel 2019 la giunta Chiodi, appena insediata, aveva deciso di procedere con l’escussione delle polizze fideiussorie, fattore che sta portando nelle casse comunali le somme necessarie ad effettuare i lavori di urbanizzazione per poter prendere finalmente in carico la zona.
Mentre il Comune portava avanti le trattative con le compagnie assicurative, il Consorzio R9 e la Cooperativa Unicapi, responsabili per i lavori all’interno del comprensorio, avevano presentato ricorso al Capo dello Stato contro l’escussione delle fideiussioni, ricorso respinto rimandando la decisione al Tribunale civile, che ha invitato le parti alla mediazione. La trattativa con il Comune è ancora in corso.
La somma di 250 mila euro che la compagnia assicurativa sta versando permetterà al Comune di intervenire sugli impianti di illuminazione pubblica, oltre a una serie di lavori stradali come quelli già eseguiti la scorsa estate per l’ambito 4. Sei sono gli ambiti effettivamente realizzati sugli undici originariamente previsti. Per l’ambito 1 era stato trovato subito un accordo sul completamento delle opere, evitando di dover riscuotere le polizze.
Grazie all’impegno fino ad oggi profuso dell’avvocatura comunale si è riuscito ad introitare 424 mila euro per completare le opere di urbanizzazione negli ambiti.
n. 4, n. 2 e n. 5. Una delle prime opere eseguite in zona R9 è stata l’apertura al traffico del ponte di via Don Goggi, garantendo un secondo accesso al quartiere oltre a quello di via Guala.
Chiaro è stato l’obiettivo del Comune sin da inizio mandato ossia arrivare il prima possibile a prendere in carico tutta l’area R9 e i lavori di urbanizzazione eseguiti sinora costituiscono un’ottima base affinché la prossima amministrazione comunale che si insedierà dopo le elezioni amministrative dell’8 e 9 giugno, con la possibilità che venga riconfermata l’amministrazione Chiodi, possa prendere finalmente in carico tutta l’area R9 e renderla parte integrante della città al pari di tutte le altre zone cittadine.
Infine il comune ringrazia il gruppo di cittadini capitanato da Maria Cristina Davio per aver aiutato a comprendere la reale situazione in cui versava il quartiere e per aver suggerito le possibili strade da seguire per completare l’area.

Luca Gualeni


MESSAGGIO ELETTORALE – COMMITTENTE LUCA GUALENI