Su segnalazione della locale stazione dei Carabinieri, il Comune di Tortona ha disposto LA SOSPENSIONE per MESI 3
(TRE), dell’attività dell’esercizio di somministrazione di alimenti e bevande a un noto locale del centro urbano di Tortona.

[wp_bannerize_pro orderby="random" categories="322"]

Il provvedimento è stato pubblicato all’Albo pretorio del Comune ed è un atto pubblico visionabile da tutti. Sebbene per la legge della privacy il locale non sia indicato, non è passata inosservata a molti tortonesi la chiusura improvvisa di un noto locale del centro urbano cittadino.


L’ordinanza di chiusura disposta dal Comune nasce da un episodio segnalato anche al nostro giornale, ma abbiamo atteso l’ufficialità per divulgarlo arrivata anche in seguito agli accertamenti dei carabinieri, perché non ci piace colpevolizzare un commerciante e la sua attività, solo su segnalazioni di alcuni cittadini.

Il fatto che ha portato alla chiusura del locale deriva da due episodi (fattore determinate che porta alla chiusura per legge) e risale ad alcune settimane fa e precisamente alla sera del 10.06.2023 in cui, secondo quanto accertato dai carabinieri, una minore di anni 16 veniva colta da malore conseguente all’assunzione di alcolici ed in seguito ad un controllo eseguito presso l’esercizio pubblico in oggetto in data 23.06.2023, ha segnalato alla Procura della Repubblica di Alessandria il legale rappresentante dell’esercizio pubblico in relazione al reato contravvenzionale in oggetto, attribuibile a condotte reiterate commesso a partire dal 10.06.2023.

Nello specifico è stato accertato che in data 10.06.2023 alle ore 23.30 circa, alla minore degli anni 16 venivano somministrati alcolici ed in seguito all’assunzione degli stessi la stessa accusava un malore in seguito al quale, trasportata al Pronto soccorso dell’Ospedale pediatrico di Alessandria veniva riscontrata affetta da “intossicazione acuta da alcol”. Le indagini svolte attraverso testimonianze raccolte hanno permesso di stabilire che alla minore e ad una sua amica siano state somministrate presso l’esercizio pubblico sopra indicato la sera del 10/06/2023 bevande alcoliche nonostante avessero un’età inferiore ai 16 anni.

Non è stato l’unico episodio: in data 23.06.2023 alle ore 22.00 circa, nel corso di un controllo amministrativo, eseguito dai Carabinieri presso l’esercizio pubblico in oggetto, veniva accertato che ad una minore degli anni 16 e ad altre due minorenni erano stati somministrati/venduti alcolici come constatato direttamente dal personale operante e come dalle stesse dichiarato.

Per tutti questi motivo è scattata la chiusura. Il titolare dovrà anche pagare una “multa” compresa fra 1.000 e 25 mila euro.