Èufficiale: la Gran Bretagna ha annunciato l’ok all’ingresso dei turisti provenienti dall’Europa (eccetto la Francia) e dagli Stati Uniti completamente vaccinati, abolendo di conseguenza la necessità di doversi sottoporre a un periodo di quarantena di dieci giorni, riducibile a cinque effettuando privatamente un test molecolare secondo la regola del Test To Release.

L’allentamento delle regole anti Covid – già preannunciato nei giorni scorsi – partirà dall’Inghilterra dal prossimo 2 agosto. Lo ha confermato in uno statement il Dipartimento dei trasporti e con un tweet lo stesso Grant Shapps, secretary of state for Transport in Uk: «Vogliamo poter riunire le persone che vivono negli Usa e nei Paesi europei con le loro famiglie e i loro amici in Gran Bretagna. Dal 2 agosto, dalle 4 del mattino, la gente che proviene da queste destinazioni può raggiungere l’Inghilterra senza dover effettuare la quarantena se totalmente vaccinati».

Quanto alla Francia, dove il governo britannico sottolinea il problema della variante Beta, il Dipartimento dei trasporti spiega: «Chi arriva in Inghilterra dalla Francia dovrà continuare a sottoporsi a una quarantena di dieci giorni, a casa o in un altro tipo di sistemazione. Anche se si tratta di persone che hanno completato la vaccinazione contro il Covid-19».



Nel provvedimento rientrano anche le crociere internazionali, con il governo britannico che ha confermato il via libera sempre a partire dall’Inghilterra e in coordinamento con le disposizioni del Public Health England. Per supportare la ripartenza in sicurezza dei viaggi internazionali in crociera, il governo britannico e la cruise industry hanno siglato un memorandum d’intesa per agevolare il rilancio post Covid del comparto proteggendo i viaggiatori da ulteriori problematiche derivanti dalla pandemia in corso.

Il resto dell’articolo potete leggerlo al link https://www.lagenziadiviaggi.it/cosi-la-gran-bretagna-riapre-ai-viaggi/