La seduta del Consiglio Comunale tenutasi ieri sera, lunedì 26 aprile, si è aperta con le comunicazioni delle deliberazioni della Giunta relative a due prelievi dal fondo di riserva. Con il primo, per un importo complessivo di 53.500 euro, sono stati finanziati interventi di manutenzione del manto stradale in via Pietro Isola e strada Bosco Marengo (41.000 euro), l’adeguamento dell’impianto di rivelazione antincendio presso il Centro Fieristico (10.000 euro) e la sistemazione del convogliamento delle acque provenienti dalla strada di accesso al Museo Maglietto (2.500 euro).

Il secondo prelievo, di 12.000 euro, è stato utilizzato per l’affidamento dell’incarico di consulente artistico per le attività del Teatro Marenco al Dottor Giulio Graglia, regista, autore televisivo ed esperto in comunicazione con esperienze professionali in Rai e presso il Teatro Stabile di Torino.

Successivamente è stato approvato all’unanimità il regolamento per l’assegnazione degli alloggi di emergenza abitativa. Il provvedimento – ha spiegato l’Assessore Marisa Franco-, recepisce la normativa generale e regionale in materia e si rende necessario vista l’urgenza per la situazione pandemica ed economica del momento.



La commissione comunale prevista dal testo sarà composta da tre membri, vale a dire il dirigente del settore, il capo ufficio affari sociali e un assistente sociale del Csp (Consorzio Servizi alla Persona).

La seduta è terminata con una approfondita illustrazione dei 14 progetti (per un costo stimato di circa 40 mila euro) presentati dal Comune per il Piano nazionale di ripresa e resilienza Next Generation Piemonte. Ad aprire gli interventi è stato il Vice Sindaco, Diego Accili, che ha presentato i progetti che fanno capo al settore dei lavori pubblici. Per quanto riguarda la sicurezza del territorio spiccano la realizzazione di un nuovo scolmatore e la messa in sicurezza del territorio colpito dalle recenti alluvioni, per un costo stimato di 9.200.000 euro, e l’adeguamento sismico nonché la rimodulazione funzionale, energetica e digitale degli edifici scolastici comunali per una spesa di circa 20.000.000 di euro. Seguono il restauro di Casa Giorgi, immobile di pertinenza del Teatro Marenco, pensato per dotare la città di uno spazio da dedicare alle attività culturali giovanili e favorire opportunità di formazione e lavoro (costo stimato 850.000 euro), il recupero e l’efficentamento energetico di Palazzo Dellepiane per l’ampliamento della sede e dei servizi del Comune (2.650.000 euro), la dotazione di automezzi comunali più sicuri ed ecologici (280.000 euro) e la ristrutturazione e l’ampliamento dei cimiteri cittadini (1.750.000 euro).

L’Assessore all’Ambiente, Roberta Bruno, ha illustrato una relazione che ha l’obiettivo di valorizzare i luoghi di socializzazione in tutti i quartieri cittadini e si concretizza in tre progetti integrati tra loro, vale a dire: la connessione della città con i percorsi extraurbani esistenti tramite piste ciclabili dotate di wifi, qr code, telecamere e punti di ricarica e-bike (1.500.000 euro), spazi per socializzazione, inclusione e attività sportive differenziate all’aperto collocate nei singoli quartieri periferici cittadini (2.500.000 euro) e spazi di socializzazione “verde’ per orticoltura urbana e sostenibilità (200.000 euro).

Il Sindaco, Gian Paolo Cabella, ha presentato gli interventi proposti per il settore informatica che si inquadrano proprio nella prima delle sei missioni previste dal Recovery Fund: l’acquisto di personal computer, la migrazione in cloud dei server di rete e dei documenti di lavoro dei dipendenti comunali e la realizzazione di un sistema integrato per la registrazione e lo streaming audio e video delle sedute consiliari, delle commissioni comunali o di altre riunioni del Comune.

Il Sindaco, inoltre, ha illustrato il progetto per la realizzazione di uno spazio dedicato al coworking che coinvolgerà parte dell’ex Istituto Oneto e prevede un investimento di circa 1.000.000 di euro, al quale parteciperanno anche il Csp, la Fondazione Acos e il Foral.

Infine l’Assessore alla Cultura, Andrea Sisti, ha presentato il progetto del Distretto del Novese che ha l’obiettivo di promuovere un turismo sostenibile attraverso lo sviluppo della mobilità elettrica. L’intervento, tra le altre cose, prevede l’acquisto di mini van elettrici e l’implementazione delle prenotazioni digitali delle strutture. Il tutto coinvolge oltre 30 Comuni del territorio, per un costo stimato di 1.250.000 euro.