I giovani non sono tutti uguali: c’ è chi non rispetta le leggi andando in giro senza mascherina, infischiandosene di tutto e chi, invece, ha a cuore il luogo in cui vive e cerca di migliorarlo, come i giovani di “Progetto Tortona” che in occasione del Consiglio comunale di lunedì 15 marzo 2021, vedranno il loro rappresentante in consiglio comunale Federico Mattirolo (foto a fianco) presentare tre mozioni che hanno l’obiettivo di richiamare l’attenzione sull’importanza di fare sport e attività all’aria aperta. Un tema questo spesso sottovalutato, ma particolarmente importante anche e soprattutto in un momento storico difficile come questo, dove le occasioni di socialità sono fortemente ridotte e gran parte delle ore della giornata trascorrono per tutti tra le mura di casa.

La prima mozione promuove la realizzazione di un progetto di sensibilizzazione e tutela dei pedoni e di stimolo della cittadinanza allo svolgimento di attività all’aria aperta. L’emergenza sanitaria in atto, infatti, imponendo una limitazione dei contatti con l’esterno e riducendo la possibilità di spostarsi dal proprio territorio, ha portato tanti tortonesi a riscoprire la bellezza delle proprie colline, facilmente raggiungibili a piedi o di corsa attraverso strade che spesso però sono attraversate da veicoli che le percorrono ad elevata velocità. Si pensi a Strada Viola, Strada Virgo Potens, Strada Fornaci e Strada Paghisano.


Attraverso la mozione si chiede all’Amministrazione comunale di individuare le strade maggiormente percorse dai pedoni, di segnalarle a chi le percorre attraverso un’apposita segnaletica, di completare, ove mancante, la segnaletica orizzontale e di valutare la realizzazione di dossi o dissuasori della velocità. Adottate queste misure, si potrebbe comunicare sul sito del Comune e sui social network, l’esistenza di questo vero e proprio “percorso di salute in sicurezza nei colli tortonesi” messo a disposizione della cittadinanza.

La seconda mozione è diretta al sostegno all’attività dei centri sportivi e delle palestre, particolarmente penalizzati dalle chiusure imposte dalle autorità, per le quali l’arrivo della stagione primaverile può rappresentare un’opportunità di ripartenza graduale e in sicurezza, attraverso l’organizzazione di attività ed allenamenti all’aperto, secondo quanto consentito dai provvedimenti governativi.

In questo senso, per tutto il periodo in cui il Piemonte rientrerà in Zona Gialla o Arancione, attraverso la mozione, si chiede all’Amministrazione di farsi garante della collaborazione degli uffici comunali per soddisfare eventuali richieste di supporto da parte dei centri sportivi che intendano adeguare le loro strutture per lo svolgimento di attività all’aperto, di assicurare uniformità nell’esecuzione dei controlli di verifica del rispetto dei protocolli sanitari da parte della Polizia Municipale e, infine, di promuovere sul sito internet e sulle pagine social del Comune, una apposita sezione che segnali alla cittadinanza quali sono i centri sportivi presso cui è possibile svolgere attività sportive all’aperto ed in sicurezza.

L’ultima mozione vuole promuovere, chiedendo la collaborazione delle associazioni culturali della città, la riapertura della Torre del Forte San Vittorio, situata al centro del Parco del Castello, già meta di tanti cittadini tortonesi durante la bella stagione. Coinvolgendo le tante associazioni attive in città, si potrebbe infatti realizzare un calendario di aperture, si potrebbero raccogliere le prenotazioni e trasformare la salita sulla Torre in una vera e propria attrazione della nostra città, di cui potrebbero godere oggi i cittadini tortonesi e, un domani, tutti coloro che venissero in visita nella nostra Città.