Nell’ambito de “Il più grande palcoscenico del Piemonte” organizzato da Piemonte dal Vivo, sabato 25 luglio alle ore 21.30 a Tortona, è possibile assistere nel Cortile dell’Annunziata, adiacente al Teatro Civico, allo spettacolo Otello, il classico shakespeariano riletto in chiave contemporanea da Davide Lorenzo Palla.

“La sofferta chiusura – afferma Matteo Negrin direttore di Piemonte dal Vivo – ha creato non pochi problemi al settore dello spettacolo e ci vorrà tempo per guarire tutte le ferite ma l’entusiasmo e la voglia di costruire registrati in questo periodo lasciano sperare in una ripresa solida ed autentica. La difficile attesa ha dato spazio a riflessioni profonde che daranno i loro frutti.  Siamo certi che il cartellone multidisciplinare in programma, pur nel rispetto di nuove regole e di nuovi setting, sia una ricchezza per i cittadini Tortona che decidano di assistere agli spettacoli in programma.”


OTELLO

Lo spettacolo prende vita da una considerazione: tutti conoscono per sentito dire il geloso Otello, ma forse non tutti possono dire di conoscere veramente la storia del grande combattente moro, che dopo essere stato circuito dal diabolico Iago arriva ad impazzire di gelosia e ad uccidere la bellissima e cara Desdemona, che tanto amava.
Come è potuto succedere?

È proprio questa la domanda da cui è cominciato il nostro lavoro di riscrittura
del classico e a cui abbiamo cercato di rispondere raccontando la storia nel più semplice dei modi e con i mezzi semplici ma potentissimi che abbiamo a disposizione: il racconto, la fantasia e l’immaginazione.

Le note
Lo spettatore è accompagnato ad immaginare eventi, dettagli e particolari di uno spettacolo che non c’è.
Un cantastorie contemporaneo porta lo spettatore a volare libero nello sconnato mondo dell’immaginazione, interpreta tutti i personaggi, recita i versi di Shakespeare e subito dopo torna a raccontare la storia rivolgendosi direttamente alla platea.

Il classico viene agito, raccontato e illustrato in un turbinio di situazioni e di atmosfere sempre nuove, evocate di volta in volta dal poli-strumentista in scena. Il repertorio
musicale di riferimento è quello delle bande di paese: marce funebri e marce di festa che accompagnano la fantasia del pubblico durante tutta la storia per arrivare al tragico, e disperatissimo, gran FInale.

“La vicenda del moro interpreta ed in parte raccontata alla maniera dei cantastorie.”
(Renato Palazzi – delteatro.it)
“Davide Lorenzo Palla declama il bardo e fa viaggiare l’immaginazione degli spettatori.”
(Diego Vincenti – Il Giorno)
“Davide Lorenzo Palla incanta con la sua capacità di rendere insieme vicina e meravigliosa la vicenda.”
(Massimo Marino – Left)

INFO BIGLIETTERIA:

Biglietto unico € 5

Cortile dell’Annunziata
Via Ammiraglio Mirabello 3 Tortona (AL)

Biglietteria al Teatro Civico lun/mart/giov 16.30/19.30 mer/ven 9.00/12.00 e la sera dello spettacolo da un’ora prima dell’inizio

Per info T. 0131820195

www.piemontedalvivo.it

Ufficio Stampa Piemonte dal Vivo

Alessandra Valsecchi|C.3403405184|valsecchi@piemontedalvivo.it

Mariateresa Forcelli | C.3492194115|forcelli@piemontedalvivo.it

Teatro Civico Comune di Tortona

Filippo Arata

Settore Servizi alla Persona e alla Comunità

filippoarata@comune.tortona.al.it