Parole profonde, musica molto bella, e sentire la canzone Ti penso e cambia il mondo” fa venire i brividi perché è una grande canzone d’amore sul mondo che cambia, su questa situazione da Coronavirus che ha modificato la nostra vita ma che può essere superata grazie all’amore.

E i giovani del liceo Peano di Tortona non solo lo cantano ma lo gridano a tutti: “Cambia il mondo oltre quel che c’è” dicono in musica. E poi ancora “Cambia il mondo se io sto con te. Io sono qui, ti aspetto qui, oltre il buio mi vedrai, saprò difenderti, proteggerti e non stancarmi mai.”


“Ti penso e cambia il mondo” parole che solo chi ha provato quanto sia grande l’amore può capire e afferrare. E questo i giovani del liceo lo sanno e lo cantano al mondo.

Questi sono i sentimenti che si provano nell’ascoltare e vedere il bellissimo video dei giovani del liceo Peano di Tortona che trovate a fine articolo, dopo la presentazione del video fatta dagli stessi giovani che pubblichiamo di seguito.

Prima però i nomi dei protagonisti: le cantanti sono Desiree Cicerello, Matilde Farano, Maria Elena Bottiroli, Elisa Calvi, Greta Cartasegna, Milena Perduca e Jessica Freda. A loro si aggiungono Ketrin Islami, Nicolò Gadaleta e Giovanni Goggi al pianoforte, Elisa Bailo al violocello e Lorenzo Tummino al sassofono, Emanuele Consogno alla batteria, Samuele Perduca basso e chitarre. In collaborazione con Enzo Consogno ed Egidio Perduca, coordinamento Giuseppina Scuzzarella.

***********

“Siamo visionari, non solo sognatori: progettiamo ogni azione che mettiamo in campo, ispirandoci all’arte, alla scienza, alla letteratura, alla poesia, alla matematica, come anche alla tecnologia. Le nostre radici sono salde e le nostre ali spiegate” (Dal Manifesto della Scuola che non si ferma)

E’ con questi sentimenti che alcuni studenti musicisti del Liceo Scientifico G. Peano di Tortona hanno deciso di non mancare, per quest’anno, alla XXXI Rassegna Musicale Nazionale indetta da INDIRE, l’Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa che da oltre 90 anni è il punto di riferimento per la ricerca educativa in Italia. 

La Rassegna, della durata di una settimana (dal 25 al 30 maggio), si svolgerà interamente online e sarà  caratterizzata dalla pubblicazione di contributi musicali ricevuti dalle scuole di tutta Italia.

Ci siamo ritrovati in 14 a progettare e coordinare, nel giro di pochissimo tempo, la produzione di un video musicale che potesse esprimere le plurali anime musicali degli studenti partecipanti, musicisti e vocalist (Desireè Cicerello, Matilde Farano, Maria Elena Bottiroli, Jessica Freda, Elisa Calvi, Greta Cartasegna, Milena Perduca, Ketrin Islami, Nicolò Gadaleta, Giovanni Goggi, Elisa Bailo, Lorenzo Tummino, Emanuele Consogno, Samuele Perduca) e con l’entusiamo coinvolgente e straripante dei nostri anni, coordinati dalla professoressa Giuseppina Scuzzarella, referente per le attività teatrali e musicali del Liceo, abbiamo condiviso e cercato di armonizzare gusti, attitudini musicali, sensibilità artistiche.

La scelta è ricaduta su un’esecuzione che potesse soddisfare i gusti musicali di tutti, e che contaminasse, in particolare, il preludio in DO minore, op.28 n. 20, di Chopin, con un brano interpretato da Adriano Celentano, “Ti penso e cambia il Mondo”, costruito sui pilastri armonici del preludio.

Le parole del brano di Celentano ci sono sembrate particolarmente adatte alla delicata situazione che stiamo vivendo: non importa quanto incerto sia il futuro o quanto “cambi il mondo”; la solidarietà tra gli uomini permette di superare l’odio, l’egoismo e la violenza che spesso affliggono il presente.

Questa situazione di emergenza ci spinge a credere ancora di più nella scuola come una comunità che ci educhi a crescere responsabili e competenti: per noi questa occasione è stata preziosa per mettere in risalto i talenti di tutti, ma anche per fuggire l’improvvisazione e il pressappochismo, per dimostrare che solo da dedizione, cura e impegno tenace scaturiscono quelle competenze che anche nell’ambito musicale sono imprescindibili e determinanti.

Un grazie speciale va a Enzo Consogno ed Egidio Perduca, membri a tutti gli effetti della comunità del Liceo Peano, in quanto genitori. E a Samuele Perduca, che ha curato il montaggio video: senza le loro professionalità e competenze musicali non sarebbe stato possibile questo progetto.

Milena Perduca e Greta Cartasegna (a nome di tutto il gruppo musicale)

Contenuto non disponibile
Consenti l'utilizzo dei cookie cliccando su "Accetta" nel banner, oppure scorrendo e navigando la pagina e il sito"