In questi tempi di pandemia globale, null’altro sembra rivestire più importanza. In poche settimane abbiamo assistito impotenti a migliaia di morti e ci attendiamo a breve un impatto sull’economia di proporzioni gigantesche.

Da ben più anni è in atto però una minaccia molto più silenziosa che avrà ripercussioni sicuramente maggiori sul futuro dell’umanità: l’evoluzione tecnologica.


In questo saggio l’autore cerca di fare il punto della situazione, spiegando in modo semplice e chiaro molte delle azioni compiute dagli esseri umani e le conseguenze che queste avranno nel breve periodo.

Ne emergeranno informazioni, interrogativi, punti di vista non propriamente allineati e, in alcuni casi, scenari davvero poco rassicuranti. Il tutto con un solo obiettivo: conoscere, informarsi e non accettare passivamente il domani che ci viene proposto.

“Nulla è più importante per il futuro dell’uomo. Nulla è oggi più trascurato”.

Nella prima parte vengono illustrate le maggiori innovazioni tecnologiche disponibili e l’impatto che hanno avuto, hanno, ma soprattutto avranno sulla nostra società e sul nostro pianeta. Un breve viaggio tra computer e smartphone, automazione e nanotecnologie, intelligenze artificiali e stampa 3D, Big Data e realtà virtuale… Decine di rivoluzioni tecnologiche pronte a modificare totalmente ogni settore: dai colletti blu a quelli bianchi, dai trasporti all’istruzione, dalla medicina alle forze armate, dall’alimentazione alla giustizia, dallo Stato alla sessualità.

La seconda parte si occupa invece dell’impatto di queste tecnologie sulla nostra società e sui pericoli che ne seguiranno. Ne scaturiranno considerazioni generali, previsioni, ipotesi, domande scomode e possibili opportunità legate al futuro dell’uomo, della società e dell’ambiente.

“Benvenuti nella più grande rivoluzione che abbia mai avuto l’essere umano come protagonista”.

Brevi cenni sull’autore:

Davide Clerici si occupa professionalmente di copywriting e strategie di comunicazione fin dagli anni novanta. Da sempre appassionato di tecnologia, pubblica nel 1998 il suo primo sito internet, fonda un’agenzia pubblicitaria e cura la prima rubrica al mondo dedicata alle trasformazioni virtuali sul mensile Auto.

Più recentemente fonda un social network e progetto integrato di interazione media/pubblico.

Oggi è uno dei maggiori collezionisti in Italia di computer, software, console di videogiochi e hardware vintage.

———————————————

Sito web:

http://www.book-o.com/

Punto è disponibile su :

Contenuto non disponibile
Consenti l'utilizzo dei cookie cliccando su "Accetta" nel banner, oppure scorrendo e navigando la pagina e il sito"