Non sapete cosa regalare a Natale e cercate qualcosa di bello e originale?

Volete regalare qualcosa di veramente carino che sia piacevole e non impegni troppo le persone?


Dalla libreria “Paola delle Paoline” in via largo Borgarelli a Tortona, c’é “Storie” il nuovo libro di Angelo Bottiroli, che narra la vita di 27 tortonesi.

E’ sicuramente una delle novità di queste feste natalizie nel panorama librario locale perché non capita tutti i giorni di leggere le storie di persone che conosciamo.

Storie vere perché ogni racconto nasce dalla realtà e narra le vicissitudini effettivamente vissute da quella persona a cui la storia è dedicata; storie inventate perché ogni storia, è infarcita di eventi e particolari, inseriti dall’autore, che nulla hanno a che fare con la persona stessa, il cui nome, in alcuni casi è stato sostituito con uno di fantasia.

A volte gli inserimenti sono cospicui, in altri casi davvero minimi, ma l’essenza della storia, le sensazioni, i problemi, le passioni e le emozioni narrati in ogni racconto, sono tutti rigorosamente autentici.

Ogni persona è collocata all’interno di un sentimento predominante che caratterizza la storia stessa: tante persone, tante storie e tanti sentimenti, come fossero gironi danteschi.

Ogni racconto, inoltre, è ambientato in una città che non è mai la stessa, luoghi che ho visitato e conosciuto e che anche loro, come le persone, mi hanno trasmesso qualcosa: un particolare sentimento che ho cercato di descrivere succintamente.

Sono storie a sé stanti, ma al tempo stesso collegate fra di loro, grazie al protagonista, che c’è e non c’è, compare e sparisce a seconda dei casi e delle necessità, ma è lui che lega tutte le storie, compresa la sua.

Molteplici sono i fili conduttori che uniscono una storia all’altra e fra questi, in molti casi, c’è il confronto tra il passato e il presente perché il nostro modo di vivere e il nostro stile di vita sono stati radicalmente stravolti dalle profonde innovazioni tecnologiche che si sono susseguite negli ultimi 30 anni, ma soprattutto da quando sono nati  internet e lo smartphone.