E’ nata di recente un’associazione di ristoratori per valorizzare il territorio tortonese. Si chiama “Amm Tortona Buona” ed è stata presentata ufficialmente alla stampa e agli organi di informazione ieri pomeriggio in non e vero e proprio Galà di alto livello, alla Pinacoteca della Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona.

Una quindicina di componenti che formano la nuova associazione costituita da ristoratori, chef e cuochi, ognuno con la propria identità che si sono uniti per cominciare un nuovo viaggio insieme, l’inizio di un percorso di crescita che prenderà il via cinque manifestazioni che verranno organizzate a partire dai prossimi mesi a Tortona e nei dintorni.


La nuova associazione che vede come organizzatrice e coordinatrice Beatrice Brollo di Brollomisto, ha registrato già l’adesione e l’appoggio del Comune di Tortona.

Ieri alla Pinacoteca tante le persone presenti: il sindaco Federico Chiodi, il vice e assessore alla cultura Fabio Morreale, la presidente della commissione cultura Anna Sgheiz e il presidente della Fondazione Dante Davio oltre a tanti giornalisti e addetti ai lavori.

Durante l’incontro i ristoratori hanno presentato quello che vuole essere il punto di partenza e l’avvio di un progetto che potrebbe davvero essere molto importante per Tortona e per tutto il tortonee.

A condurre i lavori e Gianni Respighi un ristoratore tortonese che ha fatto da moderatore ai vari interventi che si sono susseguiti.

Anna Ghisolfi

Molto importante è stato quello di Anna Ghisolfi che ha sottolineato come la terra tortonese profumi di tante cose (fragole, pesche, sale, vini ecc…) ma soprattutto profuma anche del lavoro di gente che la rispetta perché “la terra – ha detto Anna Ghisolfi – è un’anima detto e noi vogliamo mettere quest’anima nei nostri piatti. E’ il modo per far risaltare ed esaltare la nostra terra.”

La parola poi è passata al giovane chef Alessandro Billi che, molto emozionato, ha definito i ristoratori tortonesi gli ambasciatori del gusto. Massimiliano Marcello infine ha sottolineato che tantissime persone che vengono da noi, prendono conoscenza del territorio, conoscono i piatti e i prodotti locali e poi hanno voglia di ritornare. “Noi – ha detto – dobbiamo fornire occasioni per farlo.”

In pratica l’obiettivo è quello di fare in modo che tanti milanesi possano venire qui nell’area Torotense, apprezzare i prodotti e tutto ciò che questa zona può offrire in termini di singolarità e opportunità: cose nuove da vedere, piatti da apprezzare e tanto altro.

LE MANIFESTAZIONI IN PROGRAMMA

Beatrice Brollo poi ha illustrato quelli che saranno i cinque eventi in programma nei prossimi mesi..

Si inizierà la fine dell’anno con una grande manifestazione dal titolo “Capolinea Tortona – Ospitalità e arte intorno al cibo tra viaggi e cultura” che vedrà ristoratori “occupare“ il teatro Dellepiane che diventerà il centro di valorizzazione (per questa occasione) dei prodotti locali: la manifestazione partirà dalla stazione ferroviaria di Tortona e avrà un percorso del gusto con lo scopo di allargare ai produttori del territorio una vetrina importante.

La seconda manifestazione si chiamerà “Nebbia e nucola – Un viaggio in Tortona e colline” e sarà un viaggio fra le trattorie, osterie e ristoranti.

La terza manifestazione in programma invece sarà un “Gran Galà” e si svolgerà nella primavera 2020 con la ristorazione in primo piano e nascerà dalla sinergia fra tradizione e innovazione, lasciando aperte le frontiere.

Poi seguirà “Dove vai bellezza in bicicletta” legata alle biciclette e all’ambiente per proteggere il nostro pianeta cominciando dalla nostra terra, sempre con un occhio di riguardo, ovviamente, alla ristorazione perché l’associazione Amm Tortona Buona ha lo scopo anche di valorizzare i prodotti e i piatti locali.

Infine nella tarda primavera dovrebbe svolgersi una grande manifestazione in piazza Duomo dal titolo “Io scrivo e tu cucini” dove il ristoratori si metteranno in gioco attraverso il cibo.

“Si tratta di creare – è stato detto durante la presentazione – interagire e lavorare collaborando gli uni con gli altri per sostenere promuovere la nostra terra, far conoscere questa splendida zona con il proprio lavoro tramite eventi, comunicazione e ospitalità. Tortona con i suoi colli è ubicata a metà strada tra Milano e Genova ma anche sulla via che unisce Piacenza ad Alessandria alla cui provincia appartiene, ed è famosa per i suoi prodotti e i suoi vini. Qui si trova concentrata preservando la bellezza che la contraddistingue da sempre.”

Voler rispettare ed essere rispettati per la propria diversità riuscendo ad integrarsi e integrare sostener la qualità e rendere tutto sostenibile combattendo lo spreco è un sentire profondo di Amm Tortona Buona che vuole aprirsi al nuovo. con i cinque eventi che toccheranno questi temi in un unico sistema trainato dalla creatività.

Eventi che si svilupperanno nel prossimo anno turistico – enogastronomico con l’intento di promuovere prodotti e territorio di Tortona sviluppando così un circuito enogastronomico di grande e valore.

La presentazione avuto come ospite Paolo Marchi ideatore e curatore di identità golose.