Prende il via a Casalnoceto una nuova rassegna culturale. Si intitola “CONVERSAZIONI DI CULTURA E SOCIETA’. 1 ora di  incontri per tutti, da 7 a 99 anni”

E’ la  prima delle serate che si svolgeranno mensilmente presso la Biblioteca Comunale di Casalnoceto e ad inaugurare la rassegna sarà il direttore di Oggi Cronaca, Angelo Bottiroli


L’iniziativa è organizzata in sinergia con l’Istituto Comprensivo di Viguzzolo ed è dedicata a tutta la popolazione, dai bambini agli adulti.

Il primo incontro sarà GIOVEDI’ 26 SETTEMBRE ORE 20.45  presso la BIBLIOTECA COMUNALE DI CASALNOCETO – Via Volpedo 1 (edificio scolastico) e vedrà appunto la presenza del noto giornalista locale che presenterà il suo ultimo libro “Storie”  omaggiando tutti i presenti con tre dei 27 racconti contenuti nel libro..

Il volume narra la vita di 27 persone “speciali” e parla di politici, professionisti, persone conosciute ma anche di persone normali: giovani e meno giovani che hanno lasciato traccia nella città e nella vita dell’autore.

All’inizio della presentazione, come detto, verranno consegnate IN OMAGGIO a tutti i presenti tre delle 27 storie contenute nel libro in modo che ognuno possa farsi un’idea del contenuto.

Dopo la presentazione, inoltre sarà possibile rivolgere ad l Direttore di Oggi Cronaca, ogni tipo di domanda, anche non inerente il libro.

Sarà l’occasione, per chi vuole, di approfondire come funziona il mondo dell’informazione oggi, dove i quotidiani online hanno soppiantato quelli cartacei e le notizie corrono in rete alla velocità della luce e si consumano in fretta.

 “Questo libro – spiega Angelo Bottiroli – racconta storie di persone della Società di oggi. Sono storie vere perché ogni racconto nasce dalla realtà e narra le vicissitudini effettivamente vissute da quella persona a cui la storia è dedicata, ma al tempo stesso sono storie anche inventate perché ogni storia, è infarcita di eventi e particolari che ho inserito e che nulla hanno a che fare con la persona stessa, il cui nome, in alcuni casi è stato sostituito con uno di fantasia. A volte gli inserimenti sono cospicui, in altri casi davvero minimi, ma l’essenza della storia, le sensazioni, i problemi, le passioni e le emozioni narrati in ogni racconto, sono tutti rigorosamente autentici.”

La caratteristica del libro, rispetto ad altri dello stesso genere, è che ogni persona è inserita all’interno di un sentimento predominante che caratterizza la storia stessa: tante persone, tante storie e tanti sentimenti, come fossero gironi danteschi.

“Sono storie a sé stanti – conclude l’autore – ma al tempo stesso collegate fra di loro, grazie al protagonista, che c’è e non c’è, compare e sparisce a seconda dei casi e delle necessità, ma è lui che lega tutte le storie, compresa la sua. Molteplici sono i fili conduttori che uniscono una storia all’altra e fra questi, in alcuni casi, c’è il confronto tra passato e presente perché il nostro modo di vivere e il nostro stile di vita sono stati radicalmente stravolti dalle profonde innovazioni tecnologiche che si sono susseguite negli ultimi 30 anni, soprattutto da quando sono nati  internet e lo smartphone.”