Buon giorno a tutta la redazione,

sono una cittadina tortonese di 24 anni che come ognuno di noi ahimè ha perso qualcuno di molto importante…


Vi scrivo perche mi vergogno di essere una cittadina tortonese in quanto andando al cimitero a trovare i miei cari sono rimasta schifata da quanto un posto così delicato sia trascurato in questo modo…

L’erba che copre la terra poggiata sulle tombe… Pezzi di marmo dei loculi a terra o franati addirittura…

Il tetto sfondato da anni ma mai messo a posto… Pezzi di muro a terra…

E allora io mi chiedo: è giusto che si preferisca salutare il giro d’Italia con scritte sull’asfalto piuttosto che mettere a posto la propria città?

Vi allego le foto perché lo scempio che c’è in questo luogo che dovrebbe essere “sacro” è indescrivibile.

Cordiali saluti

Ippolita Trovato