La notizia circola da quando è stata aperta la sede di CasaPound a Tortona, ma solo in questi giorni l’uomo ha sciolto le riserve ed è diventato il candidato sindaco ufficiale di CasaPound alle prossime elezioni Comunali di Tortona.

Si tratta di Orazio Barabino, 45 anni, molto conosciuto in città, perché lavora per Ariel Car con la mansione di Manager incaricato al noleggio delle vetture a lungo termine. 


“La nostra battaglia principale – dicono a CasaPound – sarà nel sociale aiutando gli italiani in difficoltà che sono abbandonati dalle istituzioni, dalle raccolte alimentare al doposcuola sociale, iniziative che portiamo avanti da sempre nella nostra sede.Nel programma elettorale inoltre non mancherà l’impegno e la lotta per la riapertura del punto nascite e del centro ospedaliero.”

E’ il quinto candidato sindaco noto che – estrema sinistra a parte – dovrebbe chiudere l’elenco dei candidati alla poltrona di primo cittadino per le elezioni in programma a maggio.

Riepilogando, questa sarà la situazione:

Gianluca Bardone, sindaco uscente a capo di una lista Civica che dovrebbe essere sostenuto anche dal PD

Federico Chiodi per il Centro Destra

Gino Bartalena per il Movimento Cinque Stelle

Marina Cattaneo per la lista civica “Nuova Tortona”

Orazio Barabino per CasaPound.

Come detto potrebbe aggiungersi un sesto candidato per l’estrema Sinistra. Il quadro con sei candidati, a meno di sorprese dell’ultimo momento dovrebbe essere completo.