Il Concerto

Il primo lunedì di dicembre Gavazzana si prepara ad accogliere un grande concerto!

Il virtuosismo della chitarra manouche di Corrado Caruana  e l’eclettismo di Alessandro Mori al clarinetto trasformeranno le cantine del Gavazzana Blues in un salotto anni trenta dall’atmosfera soffusa e intrigante pronto a contenere gli elementi ritmico-armonici jazz e del valse francese, arricchito da improbabili strumenti a sorpresa.

Il ritmo incalzante accompagnerà un pubblico attento e divertito in un vero il viaggio musicale, fatto di grande musica e di sorprendenti aneddoti sulla storia dello swing e dei brani presentati. Un continuo crescendo umoristico fantastico, il gioco delle parti tra l’istruito ma timido musicista che annuisce suo malgrado, e il vulcanico istrione, baffo alla francese, che intrattiene con i suoi aneddoti e bislaccherie, mettendo alla prova il compagno, che con il suo bel sorriso discreto tenta di uscire ogni volta dall’impaccio. L’estrosità delle gag clownesche non si limita solo alla parola, ma esplode con una miriade di strumenti musicali…

Il M° Alessandro Mori si è diplomato in clarinetto al conservatorio di Parma.
Ha frequentato i corsi di perfezionamento di “Siena Jazz”, “Roccella Jonica Jazz” e due anni dei civici corsi di Jazz di Milano.
Diplomato fonico Europeo al Teatro Due di Parma, ha poi iniziato l’esperienze teatrali a livello professionali con il Teatro Telaio di Brescia, per proseguire poi con la compagnia di cui fa parte dal 2002: Teatro Necessario.
Ha all’attivo questo coinvolgente spettacolo di comicoswing in duo con l’amico chitarrista Corrado Caruana: “Attacchi di Swing”.
Corrado Caruana laureato in Economia, indirizzo Marketing presso l’Università degli Studi di Parma. Si avvicina allo strumento all’età di dieci anni grazie al padre e alla sua passione per la musica e la chitarra. Una volta appresi i primi rudimenti della disciplina inizia un breve ciclo di lezioni private per poi intraprendere l’arduo ma appagante percorso da autodidatta. Passa dal blues al hard rock con diverse band.

Nel 2002 forma un duo con il chitarrista Alessandro Ricci il quale propone in primo luogo il country-jazz, il blues il jazz e gypsy-jazz . Questo progetto si affina e sviluppa con gli anni inglobando altri musicisti e formando così il prestigioso quartetto “Django’s Fingers” che ormai echeggia nel contesto nazionale “gypsy-jazz”; vincitore del concorso nazionale “Barezzi Live” edizione 2007 che li porterà in seguito a collaborare con il maestro Alessandro Nidi, il basso lirico Michele Pertusi, Mascia Foschi e l’Orchestra Toscanini e altri musicisti del panorama nazionale jazz. In questo genere trova la sua vera vocazione; si specializza nella tecnica gypsy-jazz basata sugli arpeggi e sull’utilizzo del plettro, intraprendendo un’ accurata ricerca delle sonorità tipiche del genere musicale creato dal chitarrista gitano Django Reinhardt e successivamente riproposte da chitarristi di spessore quali Biréli Lagrène, Stochelo Rosenberg e Angelo Debarre.
Nel 2010 fonda insieme ad Alessandro Mori (Teatro Necessario) il duo “Attacchi di Swing”; spettacolo teatrale comico musicale.
Nell’ottobre 2012 in occasione della rassegna “Barezzi Live” ha collaborato con Stochelo Rosenberg (Rosenberg trio), il più importante esponente contemporaneo della musica gypsy-jazz.