Il nucleo radiomobile della scrivente stazione dei Carabinieri sorprendeva tale Santa Klaus, colto sul fatto mentre tentava di  introdursi in un’ abitazione calandosi dal camino.

I militi, provvedendo alla identificazione del soggetto, rilevavano la totale assenza di documenti atti a identificare l’uomo con certezza.

Sottoposto a fotosegnalazione di rito, veniva da più persone riconosciuto come “Babbo Natale”, originario del Polo Nord, ma, essendo i testimoni tutti minorenni, l’uomo, straniero e privo di regolare permesso di soggiorno, veniva trattenuto in cella d’isolamento.

Il Ministro degli Interni, Matteo Salvini, ricevuta una lettera dal detenuto contenente una richiesta di grazia, scoppiava a ridere, sostenendo che era tutto un bluff ideato dai suoi detrattori e cestinava la missiva.

L’arresto, avvenuto pochi giorni prima delle feste Natalizie, rischia di mandare nel panico milioni di persone e non è escluso venga avviata una vera e propria mobilitazione.

Tuttavia poiché a lamentarsi saranno soprattutto dei minorenni che non vanno ancora a votare, è facile prevedere scarsa risonanza a tutta la vicenda.

*************

Ndr: a scanso di equivoci ribadiamo che “La cronaca degli orrori” è ovviamente una rubrica satirica…..

 

😂