Più di 400 bambini coinvolti in Laboratori Didattici di Coldiretti, più di 30 le aziende Campagna Amica in vendita diretta e migliaia di persone alla ricerca dell’olio nuovo e dei prodotti del territorio: grandissimo successo per l’edizione di Olioliva 2018, conclusasi ieri ad Imperia Oneglia  tra festa, mostra mercato, laboratori e tanti eventi collaterali dedicati al settore agricolo e ittico del ponente ligure.

Lo rende noto Coldiretti Imperia a conclusione della manifestazione che celebra la storia e cultura dell’olio nuovo, e che in sole tre giornate ha richiamato nel centro storico di Imperia Oneglia e presso la Banchina di Calata Cuneo una grande quantità di appassionati e turisti sia italiani che stranieri, alla ricerca delle eccellenze regionali e del vero Made in Italy. Presso il mercato di vendita diretta grandi protagonisti sono stati i prodotti agricoli e ittici del territorio con un’attenzione particolare all’olio nuovo e alla sua filiera: presso gli stand Campagna Amica  i visitatori hanno potuto assaggiare l’olio nuovo e molti altri prodotti tipici della Liguria quali il pesto, la focaccia ligure, i biscotti e dolci all’olio d’oliva, i salumi tipici, i formaggi, la farinata e il pesce del nostro mare.

All’inaugurazione di Olioliva 2018, presso lo spazio di Coldiretti è stato presentato il progettoSemplicementeOrto, percorso volto al recupero e sviluppo di orti didattici in città e portato avanti dai rappresentanti provinciali di Donne Impresa e Giovani Impresa con i ragazzi dell’istituto ISAH di Imperia e con la scuola materna Arcobaleno.  Si sono susseguiti poi per l’intera giornata di sabato, laboratori didattici, organizzati grazie alla collaborazione delle aziende della zona, ai quali sono accorsi bambini delle scuole materne e elementari del ponente che si sono cimentati con il rinvaso delle piantine da orto, la preparazione dei biscotti al miele, dei profumatori alla lavanda, ma anche con l’assaggio dell’olio nuovo e  la preparazione delle olive in salamoia. I laboratori hanno come grande scopo mostrare ai più piccoli il mondo agricolo locale e renderli maggiormente consapevoli del loro territorio e dei prodotti che ha da offrire.

Quindi non solo festa ad Olioliva ma attività volte a sensibilizzare il consumatore verso l’utilizzo di prodotti locali, 100% Made in Italy, per la tutela delle eccellenze e dei territori che le producono. A tal proposito per l’intera durata della manifestazione presso gli stand dei produttori presenti con le eccellenze del territorio, è stata effettuata la raccolta firme EATORIGINAL, con la quale Coldiretti chiede all’Europa di rendere obbligatoria l’indicazione di origine degli alimenti per garantire una maggiore trasparenza al consumatore, che così sarà sempre sicuro della provenienza degli alimenti che acquista.

E’ stata un’importante vetrina – afferma il Presidente di Coldiretti Imperia Gianluca Boeri –  per  i nostri produttori che sono riusciti a far conoscere il loro lavoro e sensibilizzare maggiormente il consumatore a scegliere e acquistare prodotti locali freschi di stagione.  Ma non solo attraverso la vendita dei prodotti si è voluto far entrare in contatto il consumatore con il territorio: anche attraverso laboratori e i progetti didattici presentati si è voluto portare avanti un discorso di sensibilizzazione più ambio che, coinvolgendo le scuole e le istituzioni, faccia capire l’importanza che ricopre il settore agricolo e ittico nell’economia ligure. Abbiamo avuto il piacere di poter conferire con il Sottosegretario delle Politiche agricole alimentari e forestaliAlessandra Pesce e con l’Assessore Regionale all’Agricoltura Stefano Mai, che hanno visitato i nostri laboratori e ai quali abbiamo presentato le progettualità che come Coldiretti vogliamo portare avanti a livello locale e regionale. L’importanza di salvaguardare il nostro territorio e i suoi prodotti passa anche attraverso manifestazioni come questa, dove l’incontro attivo tra produttori e consumatori facilita la conoscenza del nostro territorio e mostra la necessita della sua tutela e valorizzazione.

“Nonostante il tempo, siamo pienamente soddisfatti della grande affluenza avuta a questa edizione di Olioliva – afferma il Direttore di Coldiretti Imperia, Domenico Pautasso –  che ha dato alla città di Imperia e ai prodotti del  territorio la massima visibilità. Grande protagonista della manifestazione è stato l’olio nuovo, olio extravergine di oliva appena franto, che nel ponente è ottenuto principalmente da oliva taggiasca, oliva per la quale come Coldiretti stiamo portando avanti la battaglia per vederle riconosciuto il marchio della DOP, in modo da poterla legare indissolubilmente al suo territorio d’origine ed evitare quel furto d’identità che normalmente accade.  Si parla di trasparenza e tracciabilità per il consumatore che deve sempre essere informato sull’origine dei prodotti che acquista in modo da fare una scelta consapevole per se e per la sua famiglia.”

Coldiretti Liguria – Giulia Nicora